Oliverio a Taurianova per manifestare solidarietà al sindaco Scionti. “La Calabria vuole liberarsi dalla ‘ndrangheta”

“L’ENNESIMO attentato subito dal sindaco di Taurianova, Fabio Scionti, è un fatto gravissimo”. E’ quanto ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, questa sera, a Taurianova, dove si è recato per manifestare personalmente solidarietà e vicinanza al sindaco della città. “Scionti – ha aggiunto Oliverio – è un sindaco che ha aperto una prospettiva diversa per questa città che ha conosciuto nella sua storia pagine buie e ha subito il peso soffocante della criminalità e della ‘ndrangheta. Egli rappresenta una speranza per questa città ed è un punto di riferimento per l’intera Calabria. Una persona onesta, seria, un professionista di valore, che si è posto al servizio della sua Comunità e che, già in questa prima fase di esperienza amministrativa, ha saputo, attraverso fatti concreti, indicare una strada nuova per questa città. Una strada di riscatto, di liberazione e di crescita. Evidentemente ci sono forze che nel processo di cambiamento da lui avviato vedono la messa in discussione di modi di fare, equilibri e interessi che sembravano immodificabili. Io sono qui stasera non solo per esprimere solidarietà all’uomo e al sindaco, ma per affermare con forza che ci siamo, che siamo al suo fianco e siamo certi che gli investigatori, le forze dell’ordine sapranno fare presto luce su questo gravissimo atto criminale, individuando queste canaglie che agiscono nel buio, come hanno fatto questa notte, per tentare di intimidire un sindaco onesto e la sua famiglia. Questi mascalzoni vanno individuati al più presto e colpiti, perché la Calabria ha bisogno di essere aiutata a liberarsi da questa piovra soffocante e da questi condizionamenti criminali. Taurianova è un riferimento importante in questo processo che, in generale, interessa e preoccupa tutta la Calabria. Ecco perché sono venuto qui: per dire che ci siamo e siamo in trincea. Fabio Scionti non è solo, ma è sostenuto da tutti i calabresi onesti e dalle forze democratiche che vogliono realizzare in Calabria un processo di liberazione dalla piovra ‘ndranghetistica e mafiosa e qui vogliono costruire il loro futuro”.”Il fatto che questa sera – ha concluso il presidente della Giunta regionale – tantissimi cittadini di Taurianova e dei paesi vicini si siano ritrovati spontaneamente in piazza per testimoniare con la loro presenza solidarietà al sindaco Scionti è il segno di una Comunità che non vuole rinunciare alla propria libertà e non vuole ripiombare negli anni bui della paura e della intolleranza violenta e criminale che ha soffocato ogni potenzialità di questa città e ha proiettato all’esterno di essa e della stessa regione una immagine che non corrisponde affatto all’onestà e alla laboriosità della maggioranza dei cittadini di Taurianova e della Calabria“.

Data: 06 settembre 2017.

Fonte: Regione Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com