A S. Stefano di Rogliano la presentazione del nuovo libro del professor Eugenio Maria Gallo sulla figura del medico Lorenzo Diano

SARA’ presentato il prossimo 22 settembre, alle ore 17, a Santo Stefano di Rogliano (Sala Consiliare), il nuovo libro del professor Eugenio Maria Gallo (nella foto). Il volume dal titolo “Lorenzo Diano dal lager di Sandbostel al dramma fecondo del ricordo(Pellegrini Editore) racconta la storia del medico originario di Gioiosa Jonica che svolse la sua professione prima a Belsito (nel Savuto), poi a Cosenza. Diano, ricordiamo, è stato un tenente medico del Regio Esercito Italiano durante la Seconda Guerra Mondiale. Prigioniero dopo l’8 settembre 1943 si rifiutò di collaborare con i nazifascisti. Deportato in Polonia (Siedelche) venne trasferito nel campo di concentramento di Sambostel (Germania), dove rimase sino alla primavera del 1945. Fu compagno di prigionia del politico Alessandro Natta, dello scrittore Giovannino Guareschi, del professor Giuseppe Lazzati, del filosofo Robert Althusser e dell’attore Gianrico Tedeschi. Una esperienza disumana, quella di Sambostel, contraddistinta dalla sofferenza dettata dalla fatica, dall’ansia, dal clima, dalla carenza alimentare e dalla malattia. Una esperienza destinata a segnare profondamente la sua vita. Uomo di cultura, fervente cattolico, dotato di grande umanità, il dottor Diano si è spento nel 2004, all’età di 95 anni, a Santo Stefano di Rogliano dove, attualmente, vive la sua famiglia. Di lui – della sua storia straordinaria ma “quasi sconosciuta” – ha parlato il professor Eugenio Maria Gallo nel corso di alcune iniziative su senso e recupero della Memoria, con riferimento all’Olocausto. Da qui il lavoro del docente emerito autore di altre importanti pubblicazioni. Pagine che nel riproporre la figura di Lorenzo Diano “ne narrano la storia umana e spirituale in una prosa fluida e piacevole, che ha il passo ed il fascino d’un romanzo”. All’evento santostefanese parteciperanno (ed interverranno) il sindaco Lucia Nicoletti, i professori Carla Lupia, Ciro Servillo e Mario Mazzei, il sacerdote don Saverio Diano (figlio di Lorenzo) e, lo stesso Gallo. La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione US Acli con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

Gaspare Stumpo

Data: 18 settembre 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com