Soveria, al via “Sciàbaca”. Viaggio nell’arte, nella letteratura, nella natura e nella scienza attraverso immagini, musica e parole

EVENTO di grande spessore culturale e sociale. Una tre giorni con un programma ambizioso, stimolante e invitante che da onore e merito alla Rubbettino e da visibilità al territorio del Reventino-Savuto a tutta la Calabria. “Sciàbaca” spiega la locandina è <<come la rete da pesca da cui prende il nome, è la fitta trama di esperienze e culture, idee e scambi, che qui e da qui, centro del Mediterraneo, convergono e si diramano>>. Quindi mette insieme tanti “viaggiatori” ricchi di “esperienze, una storia da raccontare, un punto di vista da condividere o una visione di futuro”. Un viaggio di tre giorni nell’arte e nella letteratura, nella natura e nella scienza, attraverso immagini, musica e parole. Un luogo e un tempo di incontri, ascolto e partecipazione con protagonisti della cultura e custodi della memoria. Il perché Soveria Mannelli è presto spiegato: <<cuore della Vecchia Calabria, è da sempre un luogo di passaggio, di relazioni, di incontro e talvolta persino di scontro>>. Città più volte alla ribalta dei media nazionali e internazionali quale esempio di operosità, di buona amministrazione e di innovazione culturale e imprenditoriale. Dal 1972 ospita la Rubbettino, divenuta con gli anni una delle più significative esperienze editoriali ed imprenditoriali del Meridione. Da quest’anno, infine, Soveria è stata insignita dal Centro per il Libro e la Lettura del marchio di pregio “Città che legge” quale riconoscimento per le politiche di promozione del libro e della lettura portate avanti dal Comune e dagli enti culturali cittadini.

Il fitto programma è così articolato: venerdì 22 settembre, ore 10 Officina della Cultura e della Creatività “Le parole in fondo al pozzo Lingue rare e preziose” di Calabria con Francesco Altimari, Tito Squillaci e Hans Peter Kunert. Ore 17 stazione Ferrovie della Calabria “Di viaggi, di Calabria, di Mediterraneo” con Annarosa Macrì. Ore 17.30 stazione Ferrovie della Calabria “Per un’antropologia dell’erranza meridionale” con Vito Teti. Ore 19 ex industrie Rubbettino “Visioni di Calabria. Vernissage e inaugurazione mostre”. “Musaba. Il sogno contemporaneo” di Nik Spatari e Hiske Mass. “Come una preghiera. Dal fumo delle carbonaie al fumo dell’incenso”, foto di Bruno Tripodi, testi di Ettore Mo, letture dell’Associazione Teatrale I Vacantusi. “Le ferrovie della Calabria. Persone, luoghi e mezzi”. Collezione di foto d’epoca a cura di Raffaele Sirianni. Courtesy: La Dea Editori con Nik Spatari, Hiske Mass e Bruno Tripodi. Ore 21.30 Largo ai giovani “Malura”. Concerto di Cataldo Perri e lo Squintetto.

Sabato 23 settembre, ore 9.30 Piazza Bonini “Minitrekking con conversazione su Paesaggio e felicità nelle aree interne”. Partenza da Piazza Bonini, attraverso la vallata dell’Occhiorosso fino alla Chiesetta della Madonna degli Abbandonati con Francesco Bevilacqua. Ore 12 chiesetta della Madonna degli Abbandonati “South Cultural Routes”. Valorizzazione e promozione degli itinerari culturali del sud Italia con Lorenzo Scaraggi. 0re 13 chiesetta della Madonna degli Abbandonati “Suoni del Reventino”. Pranzo al sacco con le musiche dell’Associazione Felici & Conflenti. Ore 16 Officina della Cultura e della Creatività “La Calabria spiegata agli italiani” con Domenico Nunnari e Maria Vittoria Morano. Ore 17.30 biblioteca “Michele Caligiuri” “Il viaggio dei libri. Leggere al tempo di Tommaso Campanella” con Antonella De Vinci, introduce Mario Caligiuri. Ore 19 Casa delle idee Gerardo Marotta “Lectio magistralis Per una mappa del Mediterraneo” di Franco Farinelli, introduce Gianfranco Manfredi. Ore 21.30 Officina della Cultura e della Creatività “Joke. Un viaggio tra identità e memoria”. Concerto-spettacolo dei Koralira. Ore 23 Tirabusciò “Up the music – Dj set”.

Domenica 24 settembre, ore 11 lanificio Leo “CalabriaCult. Storie di un Sud che cambia” con Donata Marrazzo. Ore 13 La Rosa nel Bicchiere “Tavole mediterranee. Scorribande storico geografiche” a pranzo con Ottavio Cavalcanti (su prenotazione, € 20) Ore 16 Officina della Cultura e della Creatività “Viaggi dell’anima. Monaci, santi e pellegrini nella Calabria medievale” con Tonino Ceravolo. Ore 17 Officina della Cultura e della Creatività “Percorsi d’arte. Opere e artisti in viaggio: dalla Calabria alle province del Regno di Napoli” con Gianfrancesco Solferino. Ore 18.30 Officina della Cultura e della Creatività “La Route 66 delle Calabrie. Perché la SS19 può diventare una infrastruttura monumentale” con Antonio Viscomi e Roberto Giannì, introduce e coordina Filippo Veltri. Ore 21.30 Largo ai giovani “Not Only Bluegrass. Musiche di Irlanda, Scozia, Celtiche e Pop”.

Pasquale Taverna

Data: 22 settembre 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com