Legge sui piccoli Comuni d’Italia, De Rose (Altilia): “opportunità per i borghi della Calabria di uscire dall’isolamento”

LA LEGGE nazionale che approva i finanziamenti per i Piccoli Comuni d’Italia è stata finalmente varata dal Parlamento. Gli amministratori dei piccoli Comuni aspettavano da tempo tale normativa, per la quale hanno condotto diverse battaglie.  “Quale membro del Direttivo nazionale dell’Associazione dei piccoli Comuni d’Italia – ha affermato il sindaco di Altilia (Pasquale De Rose, ndr) – posso affermare con soddisfazione che questo rappresenta un evento storico per i piccoli Comuni della Calabria e dell’Italia intera. I ritardi accumulati negli anni non hanno consentito ai piccoli Enti di dare risposte in diversi settori dell’attività amministrativa. I piccoli Comuni sono stati a volte discriminati da disposizioni legislative che hanno favorito i centri più grandi. Abbiamo pagato un caro prezzo, in termini di rinuncia a garantire servizi migliori alle comunità amministrate. Oggi questa legge ci ridona speranza e fiducia, consentendoci di attingere a finanziamenti in direzione della protezione civile, del dissesto idrogeologico, delle scuole, degli impianti sportivi, della viabilità rurale nonché del recupero dei centri storici che rappresentano una ricchezza del nostro territorio. Si potrà pensare con concretezza a elaborare progetti per incentivare il turismo religioso, per riportare le nostre realtà all’attenzione internazionale e attirare visitatori da ogni parte del mondo. Ci auguriamo, ha sostenuto De Rose, che tutti i piccoli borghi della Calabria, che rappresentano i tre quarti del totale della popolazione, possano avere l’opportunità di rinascere, di uscire dall’emarginazione e soprattutto essere sicuri di ottenere i finanziamenti necessari per dare risposte più puntuali, efficaci alle nostre Comunità”.

“L’azione che, in qualità di rappresentanti dei piccoli Comuni d’Italia, dovremo portare avanti in sede parlamentare, dovrà essere indirizzata a garantire che i fondi previsti vengano confermati e soprattutto aumentati per gli anni futuri, per offrire servizi eccellenti nei piccoli centri che onorano per ricchezza di storia, cultura, tradizione, la nostra Patria”.

Data: 29 settembre 2017.

Fonte: Comune di Altilia (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com