Si è spento don Luigi Spina, il parroco del sorriso. I funerali domani mattina a Belsito alla presenza del vescovo Nolè

E’ VENUTO a mancare don Luigi Spina (nella foto), il prete originario di Belsito, molto conosciuto ed apprezzato per il sorriso e la bonomia del carattere. Mite d’animo, affabile, don Luigi si è distinto per la semplicità, la pacatezza e la capacità di ascolto con cui ogni giorno ha agito nei rapporti con le persone e le istituzioni. Nato a Belsito, un piccolo centro del sud Cosentino, il 10 gennaio 1958, in una famiglia profondamente religiosa (era figlio unico), dopo una infanzia vissuta al pari di altri giovani tra le colline della Valle del Savuto, aveva scelto di entrare in seminario per rispondere alla chiamata di Dio e servire la Chiesa. Don Spina è stato un uomo di fede, ha testimoniato il Vangelo offrendo la sua vita agli altri, soprattutto agli ultimi; lo ha fatto instancabilmente nonostante la sofferenza fisica che ha caratterizzato gran parte della sua esistenza. Era stato ordinato presbitero, ricordiamo, il 20 dicembre 1987 nel Seminario Arcivescovile di Rende da mons. Dino Trabalzini. A Dicembre avrebbe compiuto, quindi, 30 anni di ministero sacerdotale. I funerali (oggi è prevista una veglia di preghiera) si svolgeranno domani mattina – alle ore 10.30 – alla presenza dell’arcivescovo Nolè, nella Chiesa di San Giovanni Battista in Belsito, la stessa che per molto tempo lo ha visto protagonista come giovane impegnato e come parroco tra la sua gente. Naturalmente, la notizia della scomparsa di don Luigi ha prodotto grande commozione tra i confratelli e tra i fedeli delle diverse Comunità della Diocesi bruzia.

Gaspare Stumpo

Data: 20 ottobre 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com