Grimaldi, incontro sul progetto Unione dei Comuni del Basso Savuto. Presenti amministratori locali, imprenditori e giovani

NASCE un movimento politico a sostegno dell’Unione dei Comuni. In un noto locale di Grimaldi si è tenuto un incontro tra professionisti, imprenditori, giovani, per illustrare un progetto ricettivo che unirà dieci Comuni del Basso Savuto. All’incontro è stato invitato il sindaco di Altilia, De Rose; si è trattato di una riunione operativa che ha consentito la partecipazione e l’adesione di alcuni imprenditori. Il progetto prevede la valorizzazione delle risorse locali, una filiera per far riconoscere in Italia, in Europa le ricchezze dei nostri borghi antichi. All’incontro si è anche approfondito un aspetto importante per iniziare a lavorare, per creare la fusione dei nostri piccoli Comuni limitrofi. De Rose ha illustrato la necessità, ormai non più trascurabile, per ottenere risorse aggiuntive dallo stato per le casse comunali, per sottolineare l’importanza è sufficiente tenere in evidenza un dato: la nuova Legge Finanziaria prevede per i Comuni il 50% di risorse aggiuntive da parte dello Stato. Risorse aggiuntive che gli enti locali potranno scegliere di impegnare a discrezionalità dell’interesse dei servizi del cittadino. I partecipanti all’incontro hanno convenuto di impegnarsi per concorrere alle prossime competizioni elettorali del Comune di Grimaldi, proprio per creare una classe dirigente sensibile al progetto di unificazione dei Comuni, per l’importanza che potrà avere in direzione della crescita e dello sviluppo. “Anche in Calabria – ha sostenuto il sindaco di Altilia – sta crescendo la volontà di unire i Comuni piccoli e grandi che siano. Ci sono degli esempi protagonisti, a seguito di referendum popolari, che ha stravinto la volontà per unificare i Comuni. Nasce, perciò, a Grimaldi, un gruppo coeso, determinato e aperto ad ascoltare, soprattutto i cittadini, senza veti nei confronti di nessuno. E’ fondamentale coinvolgere le forze politiche esistenti nel territorio, giovani professionisti, coloro i quali hanno avuto in passato ruoli nelle istituzioni che potranno offrire un serio contributo, per una tappa storica che modifica l’azione delle Comunità”. Tra qualche settimana si terrà pubblicamente un incontro per la presentazione del progetto di unificazione e di un gruppo che vorrà offrire un contributo di idee per concorrere all’attività politica e amministrativa del Comune di Grimaldi. Un’attività di ogni Comune che guarda all’insieme dei servizi e soprattutto alla fusione delle Comunità. Il gruppo politico nato a Grimaldi, esporrà a breve gli obiettivi e le ragioni per mettere insieme azioni finalizzate allo sviluppo del territorio. La presenza qualificata avuta all’incontro ha incoraggiato i promotori a guardare con fiducia, con una ferma volontà, di confrontarsi con altre idee e creare un’ampia convergenza su un progetto di unione, che significa seminare le basi per gli anni futuri in direzione delle nuove generazioni.

Data: 30 ottobre 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com