“La medicina sobria e rispettosa di un piccolo ospedale di montagna”. Soveria Mannelli, un convegno per rilanciare il nososcomio

FERVONO i preparativi per quello che vuole essere un punto di partenza per il rilancio del presidio ospedaliero di Soveria Mannelli. “La medicina sobria e rispettosa di un piccolo ospedale di montagna”. E’ il titolo del convegno organizzato dall’Unità Operativa Complessa di Medicina dell’Ospedale Civile della Città del Reventino che si terrà sabato 11 novembre dalle ore 14.30 presso l’Officina della Cultura e della Creatività di Soveria Mannelli. Un incontro – fanno sapere gli organizzatori – che coinvolgerà tutti gli operatori sanitari del nosocomio, e si pregia della collaborazione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro e dell’amministrazione Comunale della Città di Soveria Mannelli. <<Lo scopo della manifestazione – si legge in una nota – è quello di aprire idealmente le porte delle Unità Operative e portare a conoscenza della popolazione il lavoro quotidiano di tutti i professionisti che, con competenza, umanità e spirito di sacrificio, cercano di “ovviare” alle carenze strutturali, strumentali e logistiche di un piccolo Ospedale di montagna>>.

I lavori saranno aperti dal direttore generale dell’A.S.P. di Catanzaro, dott. Giuseppe Perri, e dal direttore sanitario del Presidio Ospedaliero di Soveria Mannelli, dott. Claudio Francesco Tomasello. Seguiranno i saluti istituzionali del sindaco della Città di Soveria Mannelli, dott. Leonardo Sirianni, già apprezzato Responsabile del Reparto di Pediatria, del Direttore Sanitario aziendale, dott. Piercarlo Rizzi, e del direttore sanitario P.O.U., dott. Antonio Gallucci. La presentazione del convegno sarà curata dalla dottoressa Anna Marotta, responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Medicina e di quella di Cardiologia dell’Ospedale Civile della Città del Reventino. Il primo simposio, che avrà inizio alle 15.30, sarà moderato dai dottori Giancarlo Bellieni, Anna Marotta, Claudio Tomasello. Interverranno la dott.ssa Maria Mercurio “Il rapporto medico-paziente: la migliore medicina”; il dott. Ettore Greco “La professionalità, l’esperienza e l’umanità al servizio dei pazienti oncologici”; il dott. Manfredo Tedesco “Trattamento con laser dei noduli benigni alla tiroide. Alternativa alla chirurgia?” e la dott.ssa Giovanna Spina “Caso clinico: visitare il paziente è ancora di moda?”. A seguire, alle 16.30, si terrà il secondo simposio, moderato questa volta dai dottori Raffaele Amoruso, Alessandra Puccio, Francesco Maria D’Agostino. Gli interventi saranno curati da C.I. Antonio Colosimo “I libretti rossi”; dal dott. Gaspare Mancuso “Caso clinico: a proposito dei libretti rossi”; dal dott. Ivan Potente “Diagnostica cardiologica in Emergenza-Urgenza: il contributo della patologia clinica del POSM all’approccio life-saving”; dal dott. Giovanni Paola “Caso clinico. Un tappo ingombrante”, e dal dott. Salvatore Giuseppe Galea “Le urgenze radiologiche in un piccolo ospedale”. Il terzo ed ultimo simposio di terrà alle 17.30. I moderatori saranno i dottori Giuseppe De Santis, Sergio Gigliotti, Giuseppe Gabriele, e Francesco Pugliano, mentre i relatori saranno la dott.ssa Maria Mancuso” “La gestione rispettosa del bambino in ospedale”; la dott.ssa Anna Marotta “Caso clinico: un team multidisciplinare “stellare””; il dott. Giovanni Carnovale “Facciamo il punto” e la dott.ssa Giovannina Maria Gatti “Farmacia: presenza indispensabile”. Le conclusione dei lavori, che sarà affidata al dott. Giuseppe Perri, Direttore Generale dell’A.S.P. di Catanzaro, e prima ci saranno le testimonianze di “Vita familiare” del personale operante nel presidio di Soveria, Anna Vaccaro, Francesca Bartolotta, Rosalbino Esposito, Sergio Bonacci, e Maria Pane. Parteciperanno all’incontro il senatore Doris Lo Moro, l’On. Vincenzo Antonio Ciconte, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Catanzaro e gli On. Antonio Scalzo e Mario Magno, Consigliere regionale. La Segreteria scientifica è curata dalla dott.ssa Anna Marotta, primario, dal dott. Giovanni Carnovale, vice primario, dal dott. Gaspare Mancuso, dirigente medico, dalla dott.ssa Maria Mercurio, dirigente medico, e dalla dott.ssa Giovanna Spina, dirigente medico, mentre quella organizzativa da Maria Rizzo e Antonio Cavallaro.

Pasquale Taverna

Data: 09 novembre 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com