Il “Guarasci-Marconi” finalista al Global Junior Challenge. Altro importante traguardo per il gruppo di allievi diretto dalla professoressa Rosa Marincola

L’ISTITUTO d’Istruzione Superiore “Guarasci-Marconi” è tra le scuole finaliste del Global Junior Challenge, concorso dedicato all’uso creativo delle tecnologie. Un evento di portata internazionale – che ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica – promosso da Roma Capitale, organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale, che sostiene l’innovazione nella didattica. L’edizione 2017 – in linea con Digital Agenda e Innovation Union (che hanno come obiettivo una formazione intelligente, sostenibile ed inclusiva) è stata dedicata a Tullio De Mauro, docente e già Ministro dell’Istruzione. L’ottava edizione del GJC ha raccolto proposte provenienti da novanta Paesi basate sull’utilizzo di strumenti d’avanguardia: “dalla realizzazione di un percorso museale multimediale accessibile ai non vedenti a dispositivi tecnologici pensati per attrezzare le palestre delle scuole per gli studenti disabili”. L’iniziativa ha coinvolto anche le classi III^ e IV^ Sistemi Informativi Aziendali dell’istituto roglianese nell’ambito del “cantiere” che fa riferimento a “Perfect Edmondo Fab Coding Scratch” – gemellaggio elettronico con partners serbi implementato per sviluppare percorsi didattici interdisciplinari mediante utilizzo di tecnologie per comunicare e per sviluppare competenze informatiche. Il progetto, ricordiamo, ha ricevuto il Quality Label – certificato che, grazie all’impegno della professoressa Rosa Marincola, riconosce percorsi definiti e qualificati in ambito di didattica virtuale. Quello del “Guarasci-Marconi” è risultato tra i primi novanta con conseguente invito alla manifestazione di esposizione lavori e premiazione che si è tenuta in Campidoglio (sopra, nella foto di GJC). Una sorta di multi-evento che ha segnato la presenza di oltre tremila studenti. “Un bel risultato – fanno sapere dalla Scuola – grazie alla collaborazione con il Museo Civico di Zoologia (e Biblioteche di Roma) che ha ospitato il gruppo del Savuto”. L’Istituto roglianese si conferma, dunque, scuola all’avanguardia per quanto riguarda l’uso del digitale. Una scuola d’eccellenza tra le più attive (e creative) in Calabria che ha portato a sistema l’utilizzo di strumenti di ultima generazione a sostegno dei processi di apprendimento. Una scuola del futuro con classi che si trasformano in laboratorio, che utilizzano la didattica interattiva come mezzo di informazione e formazione. “I vostri progetti, la vostra passione e generosità rinnovano in noi la speranza che un giorno non troppo lontano questi sogni potranno diventare realtà per il bene della vita umana e del pianeta. Possiamo affermare con certezza – ha spiegato il professor Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale nel corso della manifestazione romana – che i vostri progetti sono espressioni ricche e concrete dell’Educazione per la Vita, ci parlano di innovazioni dell’educazione basata su un uso immaginativo e inventivo delle nuove tecnologie e pratiche digitale come il coding, la fabbricazione digitale, la robotica, la realtà aumentata, e la gamification …”.

Gaspare Stumpo

Data: 23 novembre 2017.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com