Sport e inclusione sociale, progetto Special Olympics 2017. Flash mob a cura dell’Istituto Comprensivo di Rogliano

APPARE oramai consolidata l’esperienza e l’attenzione dell’Istituto Comprensivo di Rogliano – promosso da Scuola Polo provinciale a Scuola Polo regionale per la pallavolo Special Olympics grazie alle brillanti manifestazioni organizzate all’interno ed all’esterno della Scuola.  Il Flash Mob, organizzato nell’esplicazione del progetto Special Olympics 2017, che da tre anni contrassegna la finalità e l’operosità dell’Istituto, è uno dei momenti del progetto che la Scuola ha inserito nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa sviluppandolo secondo le proprie caratteristiche e adeguandone il percorso in base alle proprie esigenze. In apertura, il dirigente scolastico Aldo Trecroci (nella foto) ha evidenziato l’obiettivo principale della manifestazione: incoraggiare i giovani, gli educatori, i cittadini ad essere promotori di un cambiamento sociale volto a creare un mondo più inclusivo attraverso lo sport. Questa disciplina offre l’occasione di imparare insieme giocando, e fornisce ai giovani, con e senza disabilità intellettiva, l’opportunità di allenarsi e giocare insieme come compagni di squadra; consente inoltre gli studenti, non solo di sviluppare abilità atletiche eccezionali, ma di stringere amicizie e promuovere il rispetto per l’altro, diventando leader dentro e fuori dal campo.

Con questa particolare attenzione, questo spirito ottimista e migliorativo gli alunni si sono ritrovati il 28 novembre nella villa comunale di Rogliano e sulle note di “ MI FA VOLARE” – ritornello caro ai ragazzi – presenti genitori, alunni, insegnanti e passanti, hanno mimato il librarsi in aria, il prendere il volo, hanno lasciato volare una miriade di palloncini colorati simbolo dell’individualità di ciascuno ed in senso metaforico hanno reso visivo il tendere verso l’alto, verso una visione libera da condizionamenti che limitano l’agire quotidiano. Con questo spirito si è voluto influenzare positivamente la Comunità per promuovere l’inclusione sociale. E’ stata una grande opportunità offerta alla Comunità invitata a riflettere sul valore della persona, che in quanto “essere” è portatore con sé, fin dalla nascita, del diritto naturale ed inalienabile della dignità e della sacralità della persona. Tutti sono leader nelle scuole e nelle Comunità che promuovono l’uguaglianza dei diritti e il rispetto incondizionato. Gli studenti con e senza disabilità intellettiva trovano la loro voce, diventano agenti del cambiamento che si battono per il rispetto e l’inclusione. La Scuola è convinta che con gli strumenti adeguati i giovani possano creare un ambiente educativo nel quale il rispetto e l’inclusione sono la norma e tutti gli studenti si sentano compresi e impegnati. Il dirigente scolastico Trecroci auspica la collaborazione di personale non docente, insegnanti, familiari e volontari, organizzati in team intorno agli alunni con e senza disabilità. L’Istituto Comprensivo di Rogliano rilancia da questa tappa il suo percorso per concretizzare gli obiettivi e fornire occasioni per continuare a “far volare”.

Data: 05 dicembre 2017.

Fonte: Istituto Comprensivo di Rogliano (a cura di Franca Bartucci). 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com