Maurizio Lastrico nel cast di “Don Matteo 11”. A tu per tu con l’attore italiano

Comico, attore impegnato e preparato, cabarettista raffinato, Maurizio Lastrico è tutto questo e non solo. La sua sorprendente carriera è contornata da tanti sacrifici e soprattutto da una lunga gavetta. “Antigone” di Sofocle, “La bisbetica domata” di Shakespeare, “Facciamo che io ero io”, solo alcuni dei tanti spettacoli teatrali che hanno registrato la sua partecipazione. La sua presenza nel cast fisso di Zelig nel 2010 proietta Maurizio al successo nazionale. Il suo percorso nel mondo del piccolo schermo  viene riconfermato nella serie televisiva “Tutto può succedere”, che lo vede protagonista, dal 2015,  nel ruolo di Elia. In questo periodo è impegnato per le riprese dell’undicesima stagione della fiction “Don Matteo”, dove interpreterà il nuovo Pubblico Ministero. Il suo personaggio promette di conquistare il pubblico di RaiUno e Terence Hill. Nonostante i suoi numerosi impegni ha deciso di accettare questa piacevole chiacchierata, durante le riprese esterne a Spoleto. Conosciamolo meglio.

 Cosa puoi dirmi su questa nuova esilarante  stagione?

Sulla trama nulla, ogni volta che ho svelato qualcosa mi sono preso un “cazziatone” da parte della produzione ( sorride ndr). Per il resto il lavoro sta andando molto bene, il rapporto tra di noi è in continua crescita. Poi sai una cosa importantissima? Anche noi non conosciamo tutte le trame e siamo veramente curiosi.

Il tuo rapporto con Nino Frassica?

Guarda è stato un vero e proprio incontro: Nino è uno dei nuovi maestri che ho avuto.  Lui ha una  forte attenzione   per il racconto scenico, e riesce a farlo  con estrema leggerezza e gioco. Posso dire che  c’è sempre da imparare, tra le altre cose vedi sta arrivando.

Buongiorno Nino, Maurizio sta parlando molto bene di te sai?

Ah si? Non è vero niente, il settanta  per cento sono tutte bugie ( sorride ndr). Non è vero nulla di quello che ha detto, un saluto per tutti voi, devo scappare!!!

Maurizio, vuoi descrivere con un aggettivo questa serie?

Aspetta Omar, con l’arrivo di Nino mi sono inibito ( sorride ndr), puoi ripetere la domanda?

Certo, un aggettivo per questa serie?

Secondo me è  una fiction familiare, sia per le dinamiche, sia per tutti gli equilibri raccontati in questi anni.

E per il tuo futuro?

Guarda spero che se ne occupi la divina provvidenza, non voglio saperlo. Ovviamente io vado per la mia strada. Cercherò di fare  le cose che amo, comiche  e soprattutto ricche di inventiva.

Grazie Maurizio e buon lavoro.

Omar FALVO

 

fonte: Parola di Vita

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com