Altilia, prorogati i contratti ai lavoratori ex Lsu-Lpu. Proroghe anche a Rogliano e in altri Comuni della Vallata

LA GIUNTA comunale (di Altilia, ndr) ha approvato la proroga dei contratti per l’anno 2018 ai lavoratori socialmente utili (ex socialmente utili e di pubblica utilità). “Si tratta di un provvedimento importante – ha dichiarato il sindaco De Rose – che consente ai lavoratori di essere inseriti nel bacino del precariato nazionale, essendo stati contrattualizzati a tempo determinato per un periodo di tre anni. Ormai il tempo per la stabilizzazione è compiuto. Si tratta di sistemare lavoratori che da vent’anni sono impiegati negli enti locali, assicurando servizi importanti, sia negli uffici comunali, sia per la manutenzione delle strade di campagne e dei centri abitati”. “Il nostro Comune – ha affermato De Rose – in direzione di tutto il personale ha approvato il nuovo contratto di lavoro per gli enti comunali. La Giunta comunale, fra l’altro ha approvato il progetto esecutivo per la costruzione di alloggi sociali. L’esecutivo ha, inoltre, reso operativo il fondo decentrato al personale dipendente per l’anno 2017, a seguito della riunione con l’organizzazione sindacale”. “In direzione del personale dipendente – ha affermato De Rose – lavoreremo con particolare attenzione: sia per l’aumento delle ore ai dipendenti a part-time, sia per la nuova riorganizzazione della pianta organica e per il fabbisogno triennale, un lavoro che porteremo avanti con organizzazioni sindacali”. Nel corso dei lavori dell’Esecutivo si è espressa soddisfazione per il pagamento dei giovani, impegnati nel progetto culturale <Altilia bene comune>. “Abbiamo ottenuto un finanziamento di duecento mila euro e sono stati spesi per i giovani in numero di trentacinque unità per due anni, consentendo un opportunità di impegno nei beni culturali del nostro territorio. Si stanno proponendo al Ministero – ha sostenuto De Rose – altre proposte progettuali, in base ai bandi nazionali e regionali, che vanno in direzione di affrontare la disoccupazione. Noi, come sempre, svolgeremo ogni azione finalizzata a ottenere risorse economiche, in direzione dei giovani. La testimonianza di questo impegno verso il sociale, è nei risultati che da anni otteniamo per tentare di offrire alcune opportunità di lavoro ai nostri giovani, per fermarli nel nostro territorio, così come abbiamo fatto con la costruzione della R.S.A Villa Silvia, con la costruzione del centro commerciale e come sarà con la costruzione di una banca”. “La cultura del fare – ha dichiarato De Rose – sta continuando a garantire benessere alla nostra comunità. Si chiude un anno positivo, di realizzazione, di opere e servizi. Noi lavoreremo con tenacia, con l’augurio che l’anno che verrà, potrà continuare ad assicurare altri traguardi importanti di crescita, per la nostra comunità e l’intero Comprensorio del Savuto”.

Data: 01 gennaio 2018.

Fonte: Comune di Altilia (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com