Marzi. Sprar, il primo nucleo familiare si è insediato nell’alloggio messo a disposizione dal Comune

“LA SCELTA di accogliere famiglie con minori e donne con bambini è stata presa in seguito alla direttiva ministeriale volta a sensibilizzare tutti i Comuni sul tema dell’accoglienza. Il progetto Sprar infatti porta con sé l’idea di una integrazione avanzata con ricadute positive anche per l’economia locale”. Lo ha comunicato l’Amministrazione di Marzi subito dopo l’insediamento del primo nucleo familiare nell’alloggio messo a disposizione dal Comune. “Oltre l’accoglienza va sottolineata la protezione che forniamo a persone che chiedono rifugio nel nostro paese. Lo Sprar – hanno fatto sapere gli amministratori marzesi – è una metodologia che funziona bene, i Comuni scelgono come organizzarsi e vengono coinvolti i cittadini del terzo settore, professionalità e attività private. L’Amministrazione comunale continua il suo impegno nel campo dell’accoglienza e della solidarietà internazionale iniziato sin dal 2007, anche perché’ questo garantisce realmente l’integrazione, al contrario dei grandi centri che negli scorsi anni hanno solo causato azioni di malaffare e violazione dei diritti umani”.

Re.Sa.

Data: 14 gennaio 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com