“Dal gruppo Esserci per Fare solo corbellerie”. Rogliano, il vice sindaco Sicilia risponde alla nota del gruppo di opposizione consiliare

<<SERVIZI SOCIALI a rischio! E’ questa l’ultima di tante corbellerie messe insieme dalla consigliera del gruppo di minoranza “Esserci per Fare“ Cristina Guzzo, che, ancora una volta, l’ennesima, tratta pubblicamente argomenti che disconosce. La smania di parlare e scrivere è una patologia conclamata della nostra era ossessionata dal bisogno di esternazione a ogni costo. E non si bada ad interrogarsi, ad informarsi se le apparenze sono corrette. Si accetta semplicemente il fatto che le cose sono come sembrano e, come il toro davanti al drappo rosso, con acrimonia, malanimo e anche cattivo gusto si spara a zero contro l’Amministrazione.

Ma “credere di sapere quello che non si sa non è veramente la più vergognosa forma di ignoranza ? “( cit). E allora portiamo a conoscenza della Consigliera che il progetto a cui si fa riferimento fa parte dei famosi fondi PAC (Piani di Azione e Coesione) e che, detti fondi, non sono gestiti direttamente dal Comune di Rogliano ma afferiscono alla Conferenza dei Sindaci del nostro Distretto. Non solo, se solo la Consigliera avesse ritenuto opportuno informarsi, chiedere spiegazioni, prima di sparare a zero, le avremmo potuto spiegare che il Comune di Rogliano, in qualità di Capofila già nel 2015 ha anticipato quasi 80.000,00 euro per la realizzazione del primo riparto della prima annualità e che ancora, nonostante rendicontazioni varie, non ha incassato un centesimo; avremmo potuto spiegarle che non siamo in condizioni di anticipare non 290.000,00 Euro, ma quasi 450.000.00 perché per la realizzazione di questo progetti si paga a rendiconto e i tempi per il recupero delle somme sono biblici; avrebbe potuto leggere i verbali delle Assemblee dei Sindaci e le loro risposte allorquando gli abbiamo chiesto di partecipare alle anticipazioni per poter realizzare il progetto, che ripeto non è di oggi ma del febbraio 2016. Non solo; gli avremmo detto anche dei contatti con il Ministero nella persona della dott.ssa Galaverni, con il presidente Oliverio, con l’ormai ex assessore Roccisano, con l’ANCI regionale, delle riunioni fiume con gli altri Distretti, quasi tutti, che si trovano come noi nelle condizioni di non poter anticipare somme cosi elevate senza avere nessuna certezza sui tempi di erogazione; della proposta fatta alla Regione Calabria di anticipazione di questi fondi etc. … etc … etc. … . Penso che una persona in buona fede, ancor prima di lasciarsi andare a certe dichiarazioni, ha il preciso dovere di chiedere spiegazioni, di consultare gli atti.

L’arte della dissacrazione, della denigrazione, il volersi ritagliare spazi di credibilità ad ogni costo, non possono e non devono in nessun caso consentire la divulgazione di notizie false, capziose e tendenziose che hanno come unico scopo quello di demolire l’avversario minandone onorabilità e credibilità; ne tanto meno si può cercare di screditare un settore come quello delle Politiche sociali che è un fiore all’occhiello di questa Amministrazione e punto di riferimento certo per tutta la Valle del Savuto.

Come in ogni occasione le porte degli uffici del Comune sono a disposizione della Consigliera Guzzo qualora intenda verificare la veridicità di quanto da me affermato . Siamo stati e saremo sempre a disposizione. Socrate diceva “E’ sapiente colui che sa di non sapere , non chi si illude di sapere …“>>. Così, in una nota, il vice sindaco di Rogliano, Fernando Sicilia (nella foto), in risposta alla nota diffusa nelle scorse ore dal gruppo di opposizione consiliare ‘Esserci per Fare’.

Data: 31 gennaio 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com