“Raccontiamo il nostro territorio tra ambiente e sostenibilità”. Un concorso per le scuole promosso dal Rotary Valle del Savuto

“Raccontiamo il nostro territorio tra ambiente e sostenibilità”. Questo il titolo del progetto promosso dal Rotary Club Rogliano Valle del Savuto rivolto alle scuole ricadenti nel proprio territorio di pertinenza. Il concorso è destinato alle classi o gruppi di alunni di tutti i plessi della scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado degli istituti del Savuto. Il gruppo di lavoro deve essere formato da un minimo di 5 alunni appartenenti allo stesso Istituto e deve produrre entro il mese di aprile un video di un Telegiornale della durata di 5 minuti. Il Tg deve contenere notizie che analizzino tematiche riguardanti il territorio del Savuto e raccontare ed analizzare eventi che hanno determinato la distruzione di flora e fauna di cui si è stati testimoni (incendi, smottamenti ecc.) e proporre possibili soluzioni ai problemi ambientali. Una apposita commissione valuterà gli elaborati prodotti e assegnerà il premio ed i riconoscimenti previsti (500 euro). Con questa iniziativa – ha detto- il presidente Ferdinando Alibrando (nella foto), il Rotary vuole sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto e alla salvaguardia dell’ambiente, proponendo una riflessione ed uno sguardo sul nostro territorio, sulle sue peculiarità, sulle sue potenzialità e sulle problematiche ecologiche che insistono su di esso. Il tema progettuale del concorso, spiega – Giovanni Olivito, presidente della Commissione Ambiente che ha redatto il progetto <<rientra nelle attività di un percorso quadriennale che svilupperà ogni anno tematiche legate ai quattro elementi della natura: terra, acqua, fuoco, aria. Il 2017/18 è l’anno che il Rotary di Rogliano lo dedica alla terra. Olivito – aggiunge – che sin dall’antichità la terra è rappresentata con l’immagine di donna Madre, forza generatrice e di nutrimento e pertanto l’uomo ha il dovere di prevenire i danni ambientali e di tutelare la terra per “consegnarla” nella sua integrità alle generazioni future. La scuola -conclude – è luogo privilegiato dove si può costruire una comunità cosciente dei rischi cui la terra corre>>.

Pasquale Taverna

Data: 03 febbraio 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com