“Quello che l’opposizione non dice”. Il gruppo Roglianoditutti elenca i finanziamenti

Quello che l’opposizione più cieca non dice, semplicemente perché non le fa piacere. Oltre 8 milioni di euro già stanziati e poco meno di 4 milioni in via di perfezionamento rappresentano gli importi complessivi di investimenti corrispondenti ad obiettivi fissati dall’Amministrazione Comunale di Rogliano come esiti della sua progettualità. Si tratta di finanziamenti, ottenuti nell’arco di tempo che va dall’insediamento della nuova compagine, guidata dal sindaco Giovanni Altomare, ad oggi e che si è rivelato “oltremodo utile alla soluzione di annosi problemi e all’avvio – come vien fatto notare in una nota della stessa compagine – di diverse iniziative virtuose per il buon andamento della cosa pubblica”. Il dettaglio dei finanziamenti già stanziati è il seguente: 3 milioni e 800 mila per la messa in sicurezza e la bonifica della discarica di Balzata; 1 milione e mezzo circa per l’adeguamento sismico della sede municipale; poco meno di 2 milioni per l’adeguamento sismico degli edifici scolastici di via D’Epiro e di via Tien An Men; 700 mila per sistemazione del versante in dissesto della frazione Balzata; poco meno di 500 mila per accoglienza immigrati nell’ambito del progetto Sprar.

In via di definizione: 1 milione e 300 mila euro per “Transumanze culturali” – iniziativa per il recupero e la salvaguardia di beni culturali; poco meno di 1 milione per adeguamento sismico del plesso di via Felice Roberti; 500 mila per la realizzazione di servizi abitativi per “categorie fragili”; 250 mila per miglioramento struttura viaria di contrada Poverella; 250 mila per tratti di strada nelle località agricole di Cupi, Mola e Balzata; 250 mila per altri tratti di strada per fondi agricoli-forestali delle località di Manche e Gallico; 40 mila per la realizzazione di un campetto sportivo polivalente. Altri 700 mila euro il Comune di Rogliano, in quanto capofila del Distretto per gli interventi nel sociale, ha ottenuto nell’ambito del Progetto Rei (Reddito di inclusione) per misure di contrasto alla povertà. Per un importo di 350 mila euro, il Piar di Rogliano figura nella graduatoria dei finanziamenti a favore delle aree rurali della zona. Il Gruppoconsiliare “Roglianoditutti” ha affermato di voler limitare il suo commento ad una “semplice, ma significativa proposizione:” Il Piano di Riequilibrio da come si evince non blocca la macchina amministrativa, che, invece, si muove sui binari del buongoverno e della produttività, qualità sgradite all’unica catastrofista-sfascista del Consiglio comunale”.

Data: 04 febbraio 2018.

Fonte: Gruppo consiliare Roglianoditutti – Rogliano (Cs).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com