Un convegno sulla sicurezza nel mondo del lavoro. Santo Stefano di Rogliano ricorda Stefano Guarascio

LA COMUNITÀ’ di Santo Stefano di Rogliano ricorda la figura di Stefano Guarascio, l’operaio prematuramente scomparso nel 2011 dopo un dopo tragico un volo di 18 metri da un viadotto in costruzione sul quale stava lavorando assieme ad altri colleghi. In questi anni la famiglia e gli amici hanno creato l’associazione “Uniti per Stefano” per non perdere la sua memoria da un lato e lasciare un ricordo significativo sul territorio dall’altro: dalle iniziative in Sila legate alla passione di Stefano per i cavalli, a quelle nella scuola, al volontariato e all’assistenza.

Dopo le manifestazioni degli anni scorsi nell’Istituto ITC A Guarasci a Rogliano, i lavori del VII° Memorial sono indirizzati ad pubblico più ampio: alle amministrazioni comunali, alle associazioni, alle aziende, con un programma che unisce la memoria al carattere più tecnico legato all’infortunistica nel mondo del lavoro. L’obiettivo è quello di portare all’attenzione di tutti un fenomeno in costante crescita e di sensibilizzare alla cultura della prevenzione. Domenica 25 febbraio si ricorda Stefano a sette anni anni dalla morte con un’iniziativa che vede coinvolti la professoressa Anna Cerrigone, il professor Eugenio Maria Gallo, insegnanti di Stefano, da sempre vicini alla famiglia, il Consiglio dei consulenti del lavoro con la rappresentante Ester Iantorno, gli ingegneri Stefano Granieri e Angelo Villella che presenteranno l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza e, una sentita testimonianza dell’associato Anmil Cosenza, Lorenzo Santelli. Saranno presenti, tra gli altri, il sindaco Lucia Nicoletti, e il delegato alla Cultura del Comune di Rogliano, Antonio Simarco. L’iniziativa si terrà  presso la sala consiliare di Santo Stefano di Rogliano, con inizio alle ore 17.

Data: 12 febbraio 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com