Calcio, il Punto sulla Lega Pro *

Il punto sulla Lega Pro (di Gigi SIRIANNI)

– Campionato di Serie C, girone C – 26esima giornata:

Nel Girone C di Lega Pro, troviamo quattro squadre calabresi. Le più vicine a noi sono il Cosenza e il Rende Calcio 1968, ma sono presenti anche il Catanzaro e la Reggina 1914. Il Rende mantiene il sesto posto a quota 42 punti, nonostante abbia pareggiato in casa con un’altra squadra che sta lottando per accedere ai play-off, il Bisceglie, che al momento è proprio la decima in graduatoria e ultima qualificata per il post campionato.

Il match tra biancorossi e nerazzurri ha visto prevalere gli ospiti nella prima frazione perché hanno quasi sempre avuto le migliori occasioni per passare in vantaggio e al 41esimo su un lancio lungo Jovanovic inganna la linea difensiva calabrese e insacca facilmente in rete, nonostante l’uscita a valanga del portiere biancorosso De Brasi. Nella ripresa i calabresi salgono di tono e creano i presupposti per pervenire al pari, ma vi riescono solo al 80esimo con Gigliotti che da calcio d’angolo inganna il portiere del Bisceglie e la palla si infila sotto il sette. Nel finale il Rende ha anche l’occasione per il 2-1, ma al 93esimo il giudice di gara chiude il match con il finale di 1-1. Al nono posto e con 36 punti, troviamo il Cosenza, che questa settimana era di riposo e nonostante ciò conserva 2 punti di vantaggio sulla quota minima per accedere al post stagione. Scorrendo la classifica a 31 punti troviamo il Catanzaro reduce dalla sconfitta esterna 1-2 in casa del Matera Calcio. I calabresi partono fortissimo e nei primi 6 minuti creano 3 palle goal nitide, sulle quali il portiere del Matera, Golubovic, si supera, anche grazie alla poca precisione delle conclusioni.

Dall’altra parte il Matera con due contropiedi ben congegnati in maniera collettiva, si porta sul 2-0 con una doppietta di Dugandzic, che supera l’estremo giallorosso, Nordi, al 14esimo e al 30esimo. Nella ripresa i calabresi reagiscono e pervengono al 1-2 con il più classifico dei gol dell’ex, di Infantino.  Il Catanzaro insiste, ma si vede annullare due reti per fuorigioco e spreca veramente molto nella seconda parte di secondo tempo, che è stato un vero e proprio assedio alla porta del Matera, ma al 97esimo l’arbitro pone fine alle ostilità e il risultato finale vede i biancoazzurri imporsi 2-1 sui giallorossi. Infine la Reggina ha pareggiato 0-0 con la Fidelis Andria in terra pugliese, in quello che è stato un vero e proprio scontro salvezza, con i calabresi che sono i primi fuori dai play-out a 29 punti e con 5 lunghezze di vantaggio sull’avversario di domenica, che lo segue in graduatoria. Il match di Andria ha visto i portieri pressoché inoperosi e due squadre incapaci di concretizzare sotto porta, il volume di gioco prodotto in altre zone del campo. Arriva così inevitabilmente lo 0-0, che se da una parte permette ai calabresi di mantenere le distanze dai pugliesi, dall’altra vede la Fidelis Andria in una situazione estremamente complicata. In testa al girone C della Lega Pro, troviamo il Lecce con 59 punti, che è reduce dalla vittoria esterna ad Agrigento contro il fanalino di coda Akrakas e mantiene così 7 lunghezze di vantaggio sul Catania secondo e 9 sul Trapani terzo.

Al momento disputerebbero i play-off, Catania, Trapani, Siracusa, Rende, Monopoli, Matera, Cosenza, Juve Stabia e Biceglie. I play-out al momento sono ad appannaggio di Fidelis Andria, Paganese, Fondi e Casertana, con l’Akragas retrocesso come ultimo in classifica.

Data: 8 marzo 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com