Illustrato il piano di riordino del presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’ di Rogliano. Soddisfatti Altomare e Buffone

L’OSPEDALE “Santa Barbara” di Rogliano (nella foto) sarà rilanciato. E’ questo l’esito dell’incontro che il sindaco Giovanni Altomare, e il capogruppo di minoranza “Un’Altra Rogliano”, Mario Buffone, in rappresentanza anche della Commissione Consiliare Sanità, hanno avuto stamane, a Cosenza, con il direttore generale dell’Azienda ospedaliera, Achille Gentile. Tra l’altro, è emerso che un investimento di 1 milione e 200 mila euro è previsto per il già annunciato Hospice (14 posti letto). Altro investimento è in programma per la messa in sicurezza della sede ospedaliera. I lavori sono imminenti. “Sarà sostanzialmente avviato – ha sottolineato Gentile – un vero e proprio processo di riorganizzazione, nel quadro di un’operazione che riguarda l’intera dotazione aziendale. Il “Santa Barbara” assumerà una connotazione di centro di eccellenza delle malattie respiratorie, hospice e terapia del dolore”. Oltre all’Hospice e alla Terapia del dolore e Cure palliative (6 posti letto), il presidio comprenderà i seguenti reparti e servizi: Unità operativa complessa di Pneumologia, unico centro provinciale con una degenza integrata con la Unità operativa semplice di Medicina (il posto letto non sarà più il principale parametro di riferimento, bensì assume rilievo il numero delle prestazioni erogabili, e cioè la capacità di prestazioni diagnostiche e terapeutiche del sistema); Day hospital e One Day Surgery (con la direzione del dottor Arturo Ronconi), per interventi di piccola e media chirurgia; Day hospital neurochirurgico (con la direzione del dottor Paolo Quaglietta); Nefrologia e Dialisi. Ed inoltre: Interruzione volontaria di gravidanza; Radiologia, Laboratorio Analisi, Endoscopia digestiva, Fisiopatologia respiratoria, ambulatori di Cardiologia ed Ecografia. Verrà assicurata una pronta disponibilità anestesiologica medica e infermieristica h24. Una guardia giurata h24 stazionerà sul posto a garanzia della sicurezza del presidio. Per di più, sarà attivato un punto ristoro e verranno ridisegnate la zona parcheggio e la segnaletica interna ed estera alla sede ospedaliera. Sulla riapertura del Punto di Primo Intervento, già fissata nel vigente Atto aziendale dell’Asp (nelle cui competente rientra il Ppi), l’Amministrazione comunale promuoverà opportune interlocuzioni con il direttore generale dell’Azienda per risolvere “non insormontabili problemi di spazio”. Altomare e Buffone si sono detti soddisfatti degli esiti dell’incontro. In particolare, il sindaco ha rilevato come “gli sbocchi dati al nostro ospedale rappresentano il frutto di un intenso lavoro portato avanti in una sequenza di interlocuzioni e confronti con l’Ao che, in questa fase, ha dimostrato la sua sensibilità e lungimiranza”.

Sarà cura della Commissione Consiliare Sanità, si concerto con l’A.O.,organizzare una conferenza stampa al fine di informare la cittadinanza.

Data: 16 marzo 2018.

Fonte: Comune di Rogliano (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com