Impresa e innovazione in Calabria. Rende, l’azienda Valuetech sperimenta soluzioni per il turismo 4.0

di Gaspare STUMPO*

“L’UTILIZZO di Internet, degli smartphone, dei social media e delle chat ha modificato la domanda turistica, la reputazione di una destinazione, i canali di comunicazione che si utilizzano per la ricerca di informazioni e trasformato l’esperienza del viaggio”. E’ quanto sostengono da Valuetech, l’azienda di consulenza informatica e sviluppo software che ha sede legale (e operativa principale) a Rende, a proposito del progetto di ricerca finanziato dal Fondo Sociale Europeo e dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, denominato ASSD. Il programma, il cui titolo è l’acronimo di Acceleratori Semantici Social Driven per la generazione di itinerari turistici glocal, ha come obiettivo la realizzazione (e la sperimentazione) di un prototipo di applicazione in grado di proporre, in maniera intelligente, percorsi, proposte ed informazioni per il raggiungimento di particolari punti d’interesse situati sul territorio calabrese. Una sorta di turismo 4.0 per il livello di qualità e di innovazione connessi all’utilizzo di strumenti di ultima generazione in grado di garantire una esperienza personalizzata e di caratura internazionale. La proposta, che ha ottenuto il sostegno degli ambiti universitari Unical e Unito, è supportata dalla presenza di realtà imprenditoriali come la torinese Celi e la cosentina Eurora, che si occupano, rispettivamente, di tecnologie semantiche e intelligenze artificiali, e di consulenza e system integration. Si vuole puntare ad un turismo di nicchia, esperienziale, verso luoghi e culture meno conosciuti, mediante lo sviluppo di una chatbot, un dispositivo conversazionale in lingua italiana, inglese e cinese, capace di guidare il turista nel suo processo decisionale. “Un progetto di ricerca finanziato con Fondi Por, sviluppato in un’ottica di promozione della innovazione per lo sviluppo territoriale e la competitività della regione. L’applicazione – spiega Filomeno Olivito – suggerisce itinerari ad hoc tenendo in considerazione preferenze, gusti e profilo dell’utente, individuando (e consigliando) mete considerate spesso di secondo piano per un turismo di tipo esperienziale”. Specializzata nella progettazione e realizzazione di software, Valuetech si rivolge ai grandi player del settore privato, a piccole e medie imprese, offrendo basi tecniche e conoscenze elevate in termini di dominio funzionale. Una realtà positiva anche in termini di interazioni professionali. “Il nostro senso di appartenenza al territorio è molto forte. Infatti – conclude Imma Straface – nasciamo e ci sviluppiamo a Rende. Il settore dell’Informatica viaggia velocemente, è molto dinamico. Noi abbiamo saputo cogliere questo aspetto. Tuttavia, per operare e crescere bene abbiamo avviato un processo internazionalizzazione con l’apertura di altre due sedi operative: a Torno e a Vilnius, in Lituania”.

Data: 23 marzo 2018.

gasparemichelestumpo@pecgiornalisti.it )

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com