Perché l’ospedale di Rogliano è “patrimonio della Comunità”. Ricerca storica dei giornalisti Luigi Michele e Ferdinando Perri

“L’OSPEDALE “Santa Barbara” di Rogliano nacque con una pubblica sottoscrizione, che, contemporaneamente all’azione portata avanti in Parlamento e presso il Governo dal sindaco e deputato, onorevole Pietro Buffone, fu avviata da un gruppo di minatori, ex emigrati ed emigrati roglianesi”. E’ questo l’esito di una ricerca storica portata avanti dai giornalisti Luigi Michele Perri e Ferdinando Perri sulla realizzazione del presidio ospedaliero del Savuto e pubblicata in Rete sulla pagina Fb “Rogliano Glocal”. “Il Governo – si legge nella nota – finanziò l’opera, ma lo stanziamento non bastava. La parte mancante fu compensata dalla sottoscrizione e, quindi, dal contributo diretto dei cittadini. Realizzata la sede ospedaliera, insorse il problema per l’acquisto di apparecchiature e strumentari. Ai cittadini, che con la prima sottoscrizione evidentemente ritenevano di aver assolto la propria sensibilità civica, fece pervenire una prima lettera il 20 febbraio del 1963 e una seconda, di sollecito, il 17 febbraio del 1964, per un’ulteriore raccolta di fondi finalizzata a far fronte alla “ingente spesa occorrente per l’acquisto delle attrezzature necessarie”. “L’iniziativa proseguì e – si legge ancora nel testo – rese possibile l’acquisto della restante dotazione necessaria al presidio. Questo il commento finale dei due giornalisti. “Va, quindi, puntualizzato che quando parliamo dell’Ospedale “Santa Barbara” (così denominato in onore della Patrona dei minatori, minatori che nella fattispecie furono i promotori della prima sottoscrizione pubblica), parliamo di un ospedale autocostruito, con i fondi statali che erano dovuti per opportunità di legge e che, tuttavia, risultarono insufficienti, tanto da dovere essere compensati dal contributo di ogni singolo cittadino roglianese.

L’ospedale è patrimonio (sudatissimo) fisico e morale di questa Città e di questa Comunità. E’ bene che la Regione Calabria ne tenga debito conto”.

Data: 10 aprile 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com