Ex lavoratori in Mobilità, incontro di Uil – Temp a Piano Lago. I tirocinanti: “fatti, non promesse”

La Uil-Temp ha promosso una assemblea sindacale territoriale (nella foto) alla presenza degli ex Lavoratori in Mobilità residenti nella Vallata. Quello del precariato è, ricordiamo, uno degli argomenti forti che  interessano un territorio sempre più al collasso sul fronte occupazionale. Migliaia di disoccupati e precari in un quadro economico e sociale tra i più problematici in Italia, lo specchio di una situazione drammatica che continua a provocare povertà e nuova emigrazione. L’escamotage degli ultimi anni è rappresentato dall’avvio di progetti finalizzati alla elargizione di sussidi di poche centinaia di euro mediante utilizzo di svariate figure professionali a sostegno di scuola, tribunali ed enti locali. Un insieme di tirocini che non hanno risolto il problema, che tuttavia proseguono per garantire un minimo di reddito a migliaia di persone che fanno fatica a rientrare nel mercato del lavoro, soprattutto in Calabria. A tal proposito, la Uil ha fatto sapere di aver chiesto alla Regione “le tempistiche per avviare la fase operativa di lavorazione delle pratiche” legate ai nuovi bandi e le stesse procedure per la liquidazione di eventuali spettanze pregresse. La vertenza, ricordiamo, è stata al centro di un incontro tra Amministrazione regionale e sigle sindacali. Dal canto loro, i lavoratori continuano a rivendicare stabilità e certezze per il futuro: “fatti, non inutili promesse”. All’incontro, che si è tenuto presso la sede dell’ex Comunità montana del Savuto, hanno partecipato (e sono intervenuti) Luca Nicoletti, Rosario Zazzaro e Gianvincenzo Benito Petrassi, quest’ultimo nella qualità di segretario generale Uil Temp Calabria.

Gaspare Stumpo

Data: 22 maggio 2018.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com