Un santostefanese insignito della Stella al Merito del Lavoro. A Renzo Perri anche una benemerenza del Consiglio comunale

IL CONSIGLIO comunale di Santo Stefano di Rogliano ha consegnato una targa di benemerenza al dottor Renzo Perri dopo che a quest’ultimo il Prefetto di Catanzaro, Francesca Ferrandino, ha consegnato la Stella al Merito del Lavoro in occasione del 1° maggio. “Una giornata con un profondo significato – ha spiegato il Prefetto – non solo di forma ma di sostanza perché si dà valore all’etica della responsabilità e alla cultura del lavoro”. Durante la premiazione la dottoressa Ferrandino ha sottolineando la necessità della salvaguardia delle “norme più cogenti in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro” ponendo attenzione alla capacità imprenditoriale femminile ed auspicando per quest’ultima “un maggiore sviluppo a conferma del valore aggiunto rappresentato dalle donne”. La Stella al Merito, ricordiamo, è una decorazione conferita dal Presidente della Repubblica Italiana su proposta del Ministro del Lavoro, a persone che si sono distinte nei propri ambiti professionali per singolari meriti di perizia, laboriosità e condotta morale. L’Assise santostefanese ha espresso orgoglio e soddisfazione per il riconoscimento, il primo assegnato ad un cittadino del posto – “meritato – ha ricordato il sindaco Lucia Nicoletti – dopo una carriera ricca di impegni e di risultati importanti”. Attento ed operoso anche nell’ambito della ricerca storica nella sua qualità di presidente dell’Associazione Stefanos, Perri ha lavorato venticinque anni in Enel e sedici con il gruppo Terna, nel settore dell’Energia. Ha svolto il servizio militare come ufficiale dell’Esercito con compiti operativi nelle zone terremotate dell’Irpinia dopo il sisma del 23 novembre 1980. Congratulazioni sono giunte nell’occasione anche dal gruppo di opposizione tramite il consigliere Andrea Nicoletti. “Ho fatto semplicemente il mio dovere” – ha affermato l’interessato ringraziando il Consesso.

Sono ventinove i nuovi Maestri del Lavoro in Calabria: Maria Pia Basiricò, Giuseppe Bitonti, Luigi Lia, Francesco Lioi, Giovanni Meora, Renzo Perri per la provincia di Cosenza, (provincia di Cosenza), Lucia Bellassai, Giovanni Micalizzi per la provincia di Crotone, Sondra Bellisario, Salvatore Bulotta, Salvatore Cristofaro, Salvatore Gariano, Giuseppe Lamanna, Salvatore Marullo, Domenico Portaro, Alfonso Prunestì per la provincia di Catanzaro, Bruno Cirillo, Annunziata Didiano, Domenico Pagano, Francesco Pugliese, Antonino Spinella per la provincia di Vibo Valentia, Antonino Capria, Mario Antonio Fragomeni, Saveria Germanò, Antonio Giofrè, Bruno Laganà, Rocco Marra, Filicardo Pennisi, Bruno Consolato Zito per la provincia di Reggio Calabria.

Gaspare Stumpo

Data: 29 maggio 2018.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com