Al via “AiutiAMO Mendicino”. I migranti volontari in un progetto per il decoro urbano e la cura del verde pubblico

“GRAZIE al progetto AiutiAMO Mendicino – cosi scrive il sindaco Antonio Palermo – i nostri concittadini stranieri da oggi ci aiuteranno a tenere ancora più pulita la nostra città”. “Il progetto – spiega il primo cittadino in un post pubblicato sui social – che ho voluto fortemente, è stato sottoscritto dal Prefetto di Cosenza, dal Csv e dai Cas presenti sul nostro territorio. Adesso questi nostri concittadini che ormai da tempo vivono a Mendicino, ci daranno una mano volontariamente e gratuitamente a migliorare il decoro urbano, la pulizia di villette e di luoghi pubblici e collaboreranno nello svolgimento di tante altre attività di pubblica utilità”.

Argomento dei più dibattuti in questi ultimi anni e che tiene banco ad ogni incontro pubblico-politico con ricadute e visioni delle più diverse tra la popolazione italiana. Se alla frase “anche i nostri nonni sono stati immigrati” segue sempre il pensiero contrario di come questi nostri avi sono stati accolti e come si sono dovuti inserire – sgomitando in realtà come gli Stati Uniti, il Brasile, l’Argentina. Di certo migliaia di donne, bambini, uomini che oggi scappano da fame, guerra e povertà a bordo di un gommone dopo violenze, soprusi devono superare gli ostacoli di Ong, del business di “merce” umana, di porti chiusi o semi aperti. Nessuno mai dovrà più leggere di Aylan Kurdi che giaceva senza vita a faccia in giù, tra la schiuma delle onde, nella sua t-shirt rossa e nei suoi pantaloncini blu scuro. Mai più!

Cosi da Mendicino passando per tutti i nostri piccoli comuni, nel rispetto delle regole, del buon senso, ascoltando e cercando di superare ogni piccolo e grande pregiudizio, si può trovare la chiave giusta per aprire un primo varco verso un mondo multietnico.

Massimiliano Crimi

Data: 22 giugno 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com