Afa e forti temporali pomeridiani sul territorio della Valle del Savuto. Spettacolare lo scenario della Cascata del Cannavino

SONO sempre più frequenti (e pericolosi) tant’è che gli addetti ai lavori raccomandano la massima attenzione – soprattutto nelle zone ad alto rischio idrogeologico – per possibili danni a cose e a persone anche in estate. La complessità e la variabilità di questi fenomeni è tale, infatti, da invitare  cittadini ed istituzioni a non abbassare la guardia e a seguire avvisi e consigli di meteorologi e responsabili di protezione civile, che nella maggior parte dei casi avvengono in tempo reale e sulla base di dati scientifici molto attendibili. I nubifragi, ricordiamo, sono la conseguenza della differenza di temperatura, spesso notevole, che viene a crearsi tra cielo e terra, con risultati piuttosto seri in termini di consistenza dei fenomeni, soprattutto quando avvengono su aree geografiche particolarmente ristrette. Come quelli che nelle scorse ore hanno interessato il territorio della Valle del Savuto, che hanno generato preoccupazione nelle zone rurali e fluviali. Autentiche bombe d’acqua – per fortuna senza conseguenze – verificatesi nelle primissime ore del pomeriggio, molto intense in alcuni Comuni del Comprensorio, tra questi Rogliano, Marzi e Santo Stefano di Rogliano.  In particolare a  Balzata (località del Comune di Rogliano), detriti e materiale vegetale hanno invaso la carreggiata stradale. Considerevole, nell’occasione, la portata delle acque del fiume Savuto, e quella del torrente Cannavino che ha reso spettacolare lo scenario della Cascata. (guarda il video).

Gaspare Stumpo

Data: 02 agosto 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com