Rogliano, successo per l’edizione 2018 del Memorial Giuseppe Pucci. Il ricavato della manifestazione devoluto all’Airc

UN GRUPPO di giovani, mossi dallo giusto spirito e dalla buona volontà, organizza da quattro anni a questa parte, una manifestazione in memoria del compianto Giuseppe Pucci, sedicenne venuto a mancare nel 2011.

L’evento si svolge ogni anno nel mese di agosto e pare che in questo 2018 abbia riscontrato un gran successo. Da filo conduttore nell’organizzazione la famiglia del ragazzo, papà Domenico, mamma Giovanna e la sorella Ilaria. Una giornata in memoria di Giuseppe (nelle foto) è stata quella del 2 agosto. La corsa amatoriale prevista nel pomeriggio,organizzata con la collaborazione del centro sportivo performance, ha visto tre vincitori per la categoria maschile e tre vincitrici per la categoria femminile. A seguire uno spettacolo di beneficenza: tanti artisti, tanta buona musica, tanti momenti di particolare sensibilità con il fine di trasmettere un messaggio di speranza. Tra coreografie proposte dalla scuola di danza DMA, recitazione e performance di ogni genere, fine ultimo della manifestazione è stato quello di raccogliere dei fondi da devolvere all’Airc, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. A chiudere e a colorare la serata a ritmo di tarantella è stato il gruppo Sabatum Quartet, ospiti al servizio dell’evento.

La loro, una gentile collaborazione, facendo divertire ed emozionando in maniera diversa. Una platea piena, tanti applausi, tante emozioni e anche qualche critica, questo è stato il Memorial Pucci. Grazie alla manifestazione verrà donata all’Airc una somma superiore alle 700£, il successo sta proprio in questo. E’ doveroso ricordare che a Rogliano non è solo il Memorial Pucci a dare sostegno alla Ricerca, anzi, diverse sono le attività sul territorio, si pensi al lancio delle lanterne lo scorso dicembre in occasione delle feste natalizie, o ancora, alla vendita dell’azalea in occasione della festa della mamma. Grazie a molteplici eventi, il paesino della Valle del Savuto, dal 1996 ad oggi ha sostenuto Airc con 100.000£, cifra assolutamente considerevole. Il Comitato Calabria invece, conta oltre 20 milioni di euro a sostegno di Airc, somma che ha permesso di attivare ben 200 progetti di ricerca e di finanziare cento borse di studio a giovani ricercatori presso le Università di Cosenza e di Catanzaro.

Contribuire e sostenere è importante, a dirlo sono persone che ogni giorno, col camice bianco, provano a scoprire qualcosa per aver salva una vita.

Ludovica Dodaro

Data: 06 agosto 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com