Trentesima edizione di “Essere a Soveria”. Tutti gli appuntamenti della prestigiosa manifestazione d’estate nel capoluogo del Reventino

CON LA presentazione nella “Sala della Libertà” del Palazzo Comunale “Michele Cimino” a Soveria Mannelli ha preso il via la manifestazione culturale “Essere a Soveria” – avviata nella città calabrese dal 1988 con una formula che è stata poi ripresa da tanti Comuni del nostro paese che quest’anno spegne la trentesima candelina. L’iniziativa è stata presentata dal sindaco Leonardo Sirianni, dal vice sindaco Mario Caligiuri insieme al presidente del Consiglio comunale Angelo Sirianni, al consigliere Florindo Rubbettino e al coordinatore della manifestazione Luigi Anastasio. Come sempre la caratteristica della manifestazione è quella culturale, incentrata soprattutto sull’Università d’Estate, giunta alla quattordicesima edizione e che avrà come tema “Come andremo a incominciare. Ricette per una nuova Italia”. I docenti saranno il 10 agosto il critico d’arte Vittorio Sgarbi (la cultura), il 13 agosto il magistrato Nicola Gratteri (la Giustizia) e il 29 agosto il commissario dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Mario Morcellini (la Comunicazione). Inoltre, il 7 agosto Carmine Abate, il grande scrittore italiano che evoca le gesta dell’Arberia calabrese, insieme a Cataldo Perri terrà uno spettacolo con musiche originali e lettura di brani dei suoi libri. E poi il 9 agosto, per ricordare l’anniversario dei cento anni del volo su Vienna di Gabriele D’Annunzio, Soveria sarà sorvolata da un aereo per ricordare l’evento. La manifestazione è organizzata d’intesa con la Fondazione “ll Vittoriale degli italiani” – presieduta da Giordano Bruno Guerri che nel 1997 ricoprì l’incarico di assessore comunale al dissolvimento dell’ovvio a Soveria Mannelli, inventando nell’occasione la prima notte bianca d’Italia.

Un percorso creativo delle grandi tele ispirate all’opera di Picasso e Pistoletto provenienti da: Fukushima, Nikko, Tokyo, Hiroshima, Nagasaki, Bali, Lamezia Terme, Bruxelles, Gallipoli, Avana, Tallahassee, Phnom Penh, Martinica, sarà allestito per le vie della Città a cura dell’artista ambasciatrice Savina Tarsitano, nel corso del XXI Pittura fresca.

“Essere a Soveria” si snoderà come da tradizione per tutti i giorni di agosto, con appendici fino a fine anno e avrà come tema “PIÙ IN LÀ”. Tantissime, come sempre, le novità. Su tutte il 10, 11, e 12 agosto ci sarà il Festival della Pizza, per celebrare il riconoscimento nel patrimonio culturale dell’Unesco della prelibatezza napoletana nota in tutto il mondo. E’ prevista una tre giorni di moda, musica e spettacolo, che saranno la cornice che accompagnerà l’esibizione di otto pizzaioli napoletani che sforneranno il prodotto da forni a legna appositamente realizzati. E poi ancora, tante altre iniziative, dalle mostre fotografiche e di pittura agli eventi sportivi, da eventi di solidarietà a saggi di danza, da donazioni di sangue alla X Sagra del Tonno Callipo, dalla 21esima edizione del Premio “Calabriambiente”agli spettacoli con le melodie di dieci chitarre classiche. E poi ancora: la 38esima edizione del Concorso Teatrale Nazionale “Città di Soveria Mannelli” (che prevede cinque rappresentazioni, nella Piazza Bonini); il 45esimo Torneo di Tennis di Ferragosto che anche quest’anno si svolgerà in trasferta ad Altomonte, a conferma dell’importanza nazionale della manifestazione; la 30esima edizionedel Torneo di Calcetto. Le associazioni della Città e i commercianti parteciperanno come sempre attivamente alle iniziative, alla cui organizzazione contribuiscono l’associazione “Fiore di Lino”, la Pro Loco, la Fondazione “Italia Domani”-  la casa editrice Rubbettino, l’Istituto Superiore “Luigi Costanzo” di Decollatura e tanti altri.

Per ogni informazione: www.soveria.it – essere@soveria.it –0968662006.

Data: 09 agosto 2018.

Fonte: associazione ‘Fiore di Lino’ – Soveria Mannelli (Cz).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com