Il Comune di Altilia stabilizza sei ex lavoratori socialmente utili. Il sindaco: “provvedimento storico, tra i primi in calabria”

SONO STATI immessi nei ruoli della pianta organica sei (ex, ndr) lavoratori socialmente utili, per venti ore settimanali. Un provvedimento importante, storico – ha affermato il sindaco di Altilia Pasquale De Rose – reso possibile grazie alla Legge Madia, ai sensi all’art. 20 del decreto legislativo n. 75/2017. Una norma che premia i precari che, grazie alle proroghe dei contratti a tempo determinato, accordate loro, hanno potuto realizzare un periodo lavorativo complessivo negli ultimi tre anni, tale da soddisfare i requisiti previsti dalla legge varata dal Governo, lo scorso anno. Per questi lavoratori, oggi contrattualizzati a tempo indeterminato, si conclude positivamente un percorso iniziato 20 anni fa. Lavoratori che hanno svolto un lavoro determinante nei servizi, in direzione dell’attività amministrativa. Ci riempie di soddisfazione il plauso rivolto alla nostra azione – ha affermato De Rose – da parte dei dirigenti regionali, di essere stato il primo Comune della Regione Calabria, ad aver inviato all’assessorato al Lavoro, i provvedimenti adottati per la stabilizzazione. Documenti inviati sia al Dipartimento della Regione, sia ai Ministeri competenti. La nostra sensibilità in direzione delle problematiche del lavoro, è testimoniata dalle azioni concrete svolte nel tempo. Abbiamo deliberato, fra l’altro, proprio in questi giorni, di aumentare le ore lavorative al personale part-time, a decorrere dal prossimo Bilancio finanziario”.

E’ stato importante il Decreto del Ministero del Lavoro, che garantisce la copertura finanziaria, l’ulteriore quota sarà a carico della Regione. Gli spazi nei prossimi anni, fra l’altro, si creeranno per l’aumento delle ore, a seguito dei pensionamenti previsti nel nostro Ente. Dalla Regione Calabria, inoltre, oltre al contributo annuale che concederà ai Comuni, con proprio Decreto notificato, elargirà un importo di 5 mila euro, una tantum per ogni lavoratore stabilizzato.

Il Comune di Altilia è già inserito nella relativa graduatoria regionale, avendo partecipato, da subito, alla manifestazione d’interesse pubblicata dalla Regione Calabria.

I lavoratori interessati, hanno espresso la soddisfazione, in un incontro avuto con il Sindaco. “L’augurio sincero – ha dichiarato De Rose – è che anche altri Comuni della Calabria, possano cogliere l’opportunità emanata dal Ministero e dalla Regione, per definire con la stabilizzazione dei (ex) LSU, che da anni garantiscono in tanti Enti, di piccoli e grandi dimensioni, funzioni importanti per garantire servizi primari, nell’interesse delle popolazioni.

Data: 04 ottobre 2018.

Fonte: Comune di Altilia (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com