Rogliano, cane di razza meticcia ucciso dal veleno. Crudeltà senza fine, inutili il soccorso di un giovane del posto e l’intervento veterinario

E’ STATO avvelenato o si è alimentato con cibi contenenti sostanze tossiche che ne hanno provocato la morte. Un cane molto bello di razza meticcia (nella foto) dell’apparente età di tre anni è stato trovato agonizzante nella campagna roglianese. Il fatto è stato denunciato da un giovane del luogo che nel pomeriggio di ieri ha scoperto e cercato di aiutare la povera bestia trasportandola da un veterinario. Inutilmente, però. Nonostante il soccorso e la somministrazione di farmaci antiveleno l’animale è infatti morto per le complicazioni seguite all’ingerimento del “boccone velenoso”. Non è la prima volta, purtroppo, che accadono episodi così cruenti sul territorio. Gesti barbari attuati da gente senza scrupoli, indegni di una società civile e progredita. Certa gestione maldestra degli animali, il comportamento di alcuni cittadini legato al trattamento (e al conferimento) dei rifiuti domestici sono la dimostrazione, tangibile, dello scadimento etico e sociale che, per il pessimo “spettacolo” estetico, le ripercussioni igienico-sanitarie e il danno all’ambiente, non trova precedenti nelle storia moderna delle Comunità locali.

Gaspare Stumpo

Data: 24 ottobre 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com