Parenti, due giornate riservate alla prevenzione. Il sindaco: “andare incontro alla domanda di salute dei cittadini”

“PREVENIRE è meglio che curare” lo sanno bene a Parenti dove, il 17 e il 18 novembre scorso – in due giornate distinte – l’Amministrazione comunale ha inteso offrire alla propria Comunità degli screening medici operati da specialisti pronti a fornire le informazioni necessarie per una corretta prevenzione. Campagna di sensibilizzazione e informazione voluta fin dal suo insediamento dalla sindaca Donatella Deposito e che man mano, tra convegni e attività di check up medico-informativo, sta agendo sul territorio con l’obiettivo di garantire degli incontri specifici sul tema “salute”. Con il “Camper in Piazza per la Prevenzione” la giornata di sabato è stata incentrata su: mammografia, ecografia e visita senologica dove, l’equipe dell’unità mobile della Lega Tumori di Cosenza, ha accolto e visitato decine di donne del comprensorio. Domenica è stato il momento di “Open Day Prevenzione in Comune” su patologie prostatiche e disfunzione erettile con lo screening a cura del prof. Marco Serrao, responsabile dell’urologia clinica dell’Ospedale “Tricarico” di Belvedere Marittimo, presidente della Fondazione “Totò Morgana Onlus”. La Casa comunale ha aperto le porte nel pomeriggio, per l’ultimo momento d’esame a: valutazione cardiologica ed elettrocardiogramma, a cura del dottor De Donato, specialista di Cardiologia. “Grazie di cuore, è proprio il momento giusto per usare questo termine, lo voglio rivolgere a Simona Miceli, vice presidente Adis Cosenza Onlus, al dott. Filippelli presidente Lilt e direttore UOC Oncologia Polo ospedaliero di Paola  e al dott. Marco Serrao per la disponibilità dimostrata incontrando ed informando i cittadini nel convegno tenutosi l’8 novembre scorso e per aver supportato la nostra richiesta di sensibilizzazione e prevenzione portando su Parenti unità mobile e medici specialisti”.  Lo ha dichiarato la consigliera con delega alle Politiche sociali  Katia Coscarelli, che insieme al primo cittadino ha espresso soddisfazione per una partecipazione che è andata ben oltre le aspettative.  “Si profila per il futuro prossimo – ha dichiarato invece il primo cittadino – il bisogno di organizzare altre campagne di prevenzione su patologie diverse, incontrando anche le altre fasce d’età sfida, che accettiamo e che intendiamo ancora una volta onorare sapendo dare ascolto alla società civile in campo sanitario e non solo”.

Massimiliano Crimi

Data: 21 novembre 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com