Viaggio positivo a Bruxelles per l’Associazione Basta Vittime sulla106. “Finanziare l’ammodernamento della strada”

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” è rientrata nella mattinata di oggi dal viaggio a Bruxelles presso il Parlamento e la Commissione Europea. Qui l’Associazione ha avuto incontri d’importanza storica con il vice presidente del Parlamento Europeo David Sassoli e con Matthew Baldwin, Director-General for Mobility and Transport della Commissione Europea.

L’incontro è stato organizzato dall’europarlamentare Pina Picerno ed è stato fortemente voluto dall’on. Enza Bruno Bossio (entrambe del Partito Democratico). Le due parlamentari hanno accompagnato l’Associazione presso il Parlamento Europeo e la Commissione Europea attraverso una serie di incontri che hanno permesso all’Associazione di poter comprendere modalità, tempi e regolamenti fissati dall’Unione Europea per il cofinanziamento definito per il potenziamento delle infrastrutture. L’Associazione era da anni alla ricerca di un confronto con le istituzioni europee sui temi del finanziamento della S.S. 106 con fondi europei dal momento che – come è noto – la famigerata e tristemente nota “strada della morte” in Calabria è compresa nella Rete TEN-T dei trasporti europei nel tratto compreso tra Rocca Imperiale (Cs), e Catanzaro Lido. Allo stesso modo l’Associazione ha chiesto informazioni in riferimento alla possibilità di includere anche la parte esclusa della S.S.106 all’interno della Rete TEN-T.

È importante chiarire che molte delle domande poste dall’Associazione hanno ottenuto una risposta mentre per altre Matthew Baldwin si è riservato di far pervenire via e-mail le risposte. Per questo motivo l’Associazione si riserva di promuovere presto una conferenza stampa aperta a tutti gli organi di informazione presenti in Calabria al fine di far comprendere ogni importante informazione recepita a seguito di questi incontri. Sul viaggio a Bruxelles è intervenuto il presidente dell’Associazione Fabio Pugliese, dichiarando che “questo momento ha segnato per l’Associazione un importante confronto con le più alte istituzioni europee e che, al netto dei contenuti, da cittadino calabrese, italiano ed europeo, prima di tutto, mi ha convinto del fatto che l’Europa Unita, al netto di ciò che si sente e si legge, rappresenta una grandissima opportunità per l’Italia e, soprattutto, per la Calabria”.

“Sono sinceramente grato – continua Pugliese – all’on. Pina Picierno ed all’on. Enza Bruno Bossio per la grande sensibilità dimostrata nei confronti dell’Associazione e, soprattutto, per la preziosa disponibilità manifestata, nei fatti, attraverso l’organizzazione di una serie di incontri che per il nostro sodalizio sono e saranno decisivi poiché ci consentiranno di aprire nuove possibilità per l’ammodernamento della S.S.106 in Calabria”.

“Già nei prossimi giorni – conclude il presidente Fabio Pugliese – riceveremo le ultime informazioni in merito alle questioni che abbiamo posto in seno agli incontri avuti e poi promuoveremo un momento per informare tutti dei riscontri importanti ottenuti ed io spero ed auspico che possano essere presenti anche le amiche dell’Associazione Pina Picierno ed Enza Bruno Bossio anche per far capire il reale attaccamento che hanno nei confronti di un problema caro a noi ma anche a moltissimi cittadini calabresi”.

Data: 22 novembre 2018.

Fonte: Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com