Vertenza ex Lsu-Lpu Calabria, nota del sottosegretario al Lavoro sul processo di stabilizzazione. Ma la protesta rischia di spostarsi a Roma

IN UNA NOTA diffusa nel tardo pomeriggio di oggi il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per voce del sottosegretario Claudio Cominardi, e’ intervenuto in merito al processo di stabilizzazione del personale ex Lsu-Lpu impiegato negli enti locali, in particolare sulla vertenza dei lavoratori calabresi il cui contratto, ricordiamo, e’ in scadenza il 31 dicembre prossimo con gravi preoccupazioni per sindaci e Comunità’ amministrate per quanto concerne la gestione dei servizi. I precari, che proseguono lo stato di agitazione, nella giornata di oggi hanno manifestato in tutta la regione, in particolare a Cosenza ed a Villa San Giovanni dove si sono registrati momenti di forte tensione a causa del blocco del traffico veicolare e degli imbarcaderi. Chiedono riposte concrete con provvedimenti (copertura finanziaria e deroghe agli enti locali) da inserire nella Legge di Bilancio che consentano il completamento del percorso di stabilizzazione avviato già’ da alcuni anno con il programma di contrattualizzazione. Con il sostegno delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil e Usb, la protesta rischia di approdare a Roma in concomitanza con la conclusione dei lavori parlamentari. “E’ necessario assicurare ai Lavoratori socialmente utili un percorso di stabilizzazione. Il Ministero del Lavoro – ha affermato Cominardi – di concerto con il Dicastero della Funzione Pubblica ha strutturato una norma per la Legge di Bilancio che consentita’ di avviare un percorso di stabilizzazione per i Lsu che per tanti anni hanno prestato servizio in molte regioni italiane”. (R.S)

Data: 17 dicembre 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com