Rogliano, consegnate le “Chiavi della Città” alla Vergine Santissima Immacolata. Cerimonia all’interno del Duomo

“Consegnare le chiavi di una casa (o di una città) in buone mani significa stare sicuri. Consegnarle nelle mani di una madre è ancora più sicuro”. Ha esordito con queste parole l’arcivescovo di Cosenza, Francesco Nole’, alla omelia conclusiva (nella foto) in onore della Immacolata Concezione, che si è tenuta l’8 dicembre nel duomo. Le parole del monsignore sono seguite alla cerimonia di consegna alla Vergine delle “Chiavi della Città” da parte del sindaco Giovanni Altomare. Rivolgendosi ai fedeli, l’alto prelato ha sottolineato la rilevanza della figura materna all’interno della famiglia. “E’ importante – ha detto – che ella sia il centro della casa, dell’amore e dell’educazione dei figli”. Come ogni anno il Novenario ha riservato momenti di preghiera, iniziative culturali e spaccati di tradizione locale. Le celebrazioni si sono arricchite delle predicazioni di più sacerdoti e di un convegno nella sala Sant’Ippolito. Tuttavia, nel giorno della solennità la pioggia non ha consentito lo svolgimento della processione per cui l’omaggio delle istituzioni alla Madonna è avvenuta all’inizio della funzione eucaristica. “La Città conferma e rinnova la sua antica e profonda devozione nei confronti della sua Celeste Patrona. Questo gesto – ha ricordato il sindaco Altomare – è il simbolo di una gratitudine che si alimenta di nuove e sempre più emozionanti prove d’amore. Un gesto attraverso il quale la Comunità si inginocchia ai piedi di Maria per aprire il cuore e affidare a lei rinnovati propositi, consapevole di vivere un tempo di grandi difficoltà e responsabilità”. “Celebrare questa festa – ha aggiunto il primo cittadino – significa stare insieme, farsi coraggio, ritrovare motivi di serenità. Serve a ribadire che non tutto il destino dell’uomo è nelle sue mani e che per comprendere a fondo il senso del nostro essere, per superare le difficoltà de vivere quotidiano, bisogna riporre il proprio destino nelle mani della Vergine Santissima”. Il rito si è concluso con i ringraziamenti alla Comunità, ai gruppi religiosi ed alle associazioni, da parte dei parroci don Serafino Bianco e don Davide Gristina ad un anno dal loro insediamento alla guida delle parrocchie di San Pietro e Santa Lucia. L’evento è stato allietato dalla banda Musicale “Città’ di Cosenza” diretta dal maestro Domenico Di Vasto. Sempre a Rogliano, domenica scorsa oltre duecento fanciulli sono stati consacrati alla Immacolata Concezione.

Gaspare Stumpo

Data: 19 dicembre 2018.

Fonte: ‘Parola di Vita.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com