Unical, discusse le tesi dei partecipanti alla settima edizione del Master in Intelligence

DISCUSSE le tesi dei partecipanti alla settima edizione del Master in Intelligence dell’Università della Calabria. La Commissione, presieduta dal Direttore del Master Mario Caligiuri collaborato dai professori Alberto Ventura e Domenico Talia, ha esaminato i lavori di ricerca degli studenti che sono stati considerati “interessanti e innovativi, confermando come Intelligence rappresenti sempre di più un punto di incontro di molteplici saperi finalizzati alla comprensione della realtà e al perseguimento della sicurezza”.

Gli argomenti delle ricerche hanno spaziato dagli interessi nazionali relativi alla nuova via della seta alla necessità di riconoscere la fonetica forense quale materia di studio, dalle schede sul rischio dei paesi africani all’elaborazione di un innovativo algoritmo per individuare il fenomeno dei missing trader, dal futuro dei microstati alla sicurezza informatica nazionale, dal concetto di sicurezza positiva che include i cittadini alla sicurezza marittima con particolare riferimento al porto di Gioia Tauro, dalla dottrina italiana Intelligence economica all’analisi predittiva delle fonti aperte americane sull’avvento del fascismo, dai limiti dell’analisi di intelligence tra percezione e bias cognitivi alla funzione del ciclo Intelligence per integrare tecnologie e fattore umano, dalle conseguenze dei cambiamenti climatici nell’ordine mondiale alla gestione dell’informazione in occasione della scomparsa di Sergio Marchionne, dalla sicurezza cibernetica sempre più decisiva nell’ambito marittimo alla funzione delle operazioni psicologiche come forme sempre più utilizzate di conflitto.

Tra i docenti del master che hanno seguito le tesi Lucio Caracciolo, Paolo Messa, Marco Valentini, Alfredo Mantici, Antonio Teti, Alfio Rapisarda, Domenico Talia, Luciano Romito e Francesco Chiappetta. I lavori verranno trasmessi al Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza della Repubblica per partecipare al Premio “Una tesi per la sicurezza nazionale”. L’Università della Calabria si sta distinguendo in Italia per gli studi sull’Intelligence. In settimana sono terminate le lezioni del primo semestre della prima annualità del Corso di laurea magistrale in Intelligence e Analisi del rischio mentre le lezioni dell’ottava edizione del Master in Intelligence riprenderanno sabato 12 gennaio 2019 con le lezioni del presidente Emerito della Corte Costituzionale Antonio Baldassarre e del magistrato e deputato Cosimo Ferri.

Data: 23 dicembre 2108.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com