Calcio, il Cosenza si regala un grande Natale. Meritata vittoria a Venezia con goal di D’Orazio

Il Cosenza si fa un gran bel regalo di Natale e lo fa ai suoi tifosi. Espugnato Venezia con un gol di D’Orazio a dieci minuti termine dei 90 minuti. Una vittoria importantissima per Corsi e compagni.

La cronaca.
Maniero e Tutino, con Garritano alle spalle per far male al Venezia. Questa la scelta di Braglia, che concede un turno di riposo a Mungo. A Venezia vietato perdere. Nei padroni di casa Citro e Di Mariano guidano l’attacco. Primo squillo del Venezia. Al 3′ Maniero perde palla nella propria trequarti, Citro involatosi in area supera Perina e poi calcia. Palla sul palo esterno. Al 10′ ci prova Schiavone dai 23 metri dopo un’avvolgente azione dei padroni di casa ma la palla termina altissima.  Cosenza che riesce bene ad arrivare ai sedici metri ma poi si perde nell’ultimo passaggio. Le due squadre lottano su ogni pallone, l’attenzione è massima. Al 15′ Garritano crossa verso l’area, Bruccini indirizza verso la porta ma la palla si impantana tra le gambe della difesa veneta.

Ma il Cosenza inizia a macinare gioco.  Al 22′ arriva D’Orazio a impattare di testa su cross di Idda ma la palla termina alta. Al 24′ Maniero ruba palla, serve D’Orazio sull’out sinistro. Il terzino, appena dentro l’area, affrontato da un avversario calcia ma la palla è centrale.  Al 30′ potenziale occasione Cosenza. Cross di Corsi che serve Garritano che si trova a dover controllare in area in posizione favorevole un difficile pallone. Riesce parzialmente nell’intento, poi la palla esce sul fondo. Un minuto dopo ammonito Palmiero per un fallo a centrocampo, il quarto della sua prima mezz’ora.  Al 33′ altra palla recuperata dal Cosenza sulla trequarti, tiro di Tutino e palla fuori alla destra di Vicario. Trenta secondi dopo occasionissima per i lupi. Bruccini calcia dai 23 metri un bolide che si stampa sulla traversa a portiere veneziano ormai battuto.  Al 43′ Tutino imita CR7 e dopo una serie di doppi passi e piroette, dopo uno scambio con D’Orazio, calcia fuori tra gli applausi dei tifosi rossoblù presenti in laguna.  Al 45′ clamoroso doppio palo rossoblù. Per due volte Maniero calcia verso la porta veneta, prima di testa e poi di sinistro in ribattuta. La palla non entra. E qui finisce il primo tempo. Cosenza che meritava ampiamente il vantaggio.

Nella ripresa Cosenza che parte subito a spron battuto e con un gioco di pregevole qualità.  Al 7′ ammonito Domizzi ero di aver fermato Tutino che andava verso la porta veneta.  All’8′ ancora azione manovrata dei lupi, con Corsi che da destra converge verso il verso il centro. Palla fuori.  Al 9′ ancora grande occasione Cosenza. Garritano semina il panico nella trequarti veneta, serve sulla sinistra Tutino che da ottima posizione calcia altissimo.  Primo cambio nel Venezia. Fuori Segre dentro Garofalo.

Al 16′ a finire sul taccuino dei cattivi è Idda, reo di un fallo su Segre a metacampo. Al 20′ ammonito anche Schiavone per fallo su Garritano. Secondo cambio nel Venezia. Fuori Citro dentro Vrioni. In questa fase sono i veneti a fare la partita, il Cosenza respira un po’ e prova a partire in contropiede. La gara è spezzettata e al 22′ Garritano prende il giallo dopo un fallo ai danni dello sgusciante Di Mariano.  Al 24′ fuori Tutino, abbastanza stanco, dentro Baez. Un minuto dopo fuori Garritano dentro Mungo. Braglia cerca dalle forze fresche lo spunto giusto per l’impresa. Al 30′ colpo di testa di Bentivoglio e palla centrale parata da Perina.  Al 33′ ultimo cambio rossoblù. Fuori Maniero, dentro Di Piazza. Braglia ha completamente rivoluzionato l’attacco bruzio.  Al 35′ Cosenza in vantaggio. Baez si invola sulla destra, serve a incrociare sull’altro lato D’Orazio che in diagonale batte Vicari. Palla che si insacca alla sinistra dell’estremo veneto.  Al 37′ gran tiro di Falzerano dai 22 metro, Perina respinge. Ora il Venezia ci prova. Terzo cambio per i lagunari. Fuori Zampano dentro Litteri.  Al 46′ tiro di Garofalo su calcio di punizione, Perina si tuffa alla sua destra e respinge lontano. È l’ultimo squillo del match. Vince il Cosenza.

Fabio Mandato

Data: 24 dicembre 2018.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com