Con il cortometraggio “Earthrise” Danilo Amato e Taia Gaudiano vincono il contest “120 secondi di luna 2018”

“EartHirise” è il cortometraggio scritto e diretto da Danilo Amato e Taia Gaudiano vincitori del contest “120 secondi di luna 2018”. Concorso organizzato dalla Casa del Cinema insieme alla Fondazione Cinema per Roma per celebrare i 50 anni dallo sbarco sulla Luna. Evento rivolto a giovani registi e appassionati dello strumento di ripresa (dallo smartphone alla telecamera, dalla GoPro alla cinepresa) che hanno raccontato la luna tra scienza, letteratura, fiaba e poesia. Il calabrese, figlio del Savuto, Danilo Amato con abile maestria e nobile talento – a cui ci ha abituato non essendo il primo lavoro premiato –  ha raccontato – insieme alla collega Gaudiano – in soli due minuti una tenerissima storia liberamente ispirata al racconto “La Distanza Della Luna” di Italo Calvino. Protagonisti del corto un bambino sordomuto e una bambina, la sua compagna di giochi. Sfruttando l’immaginazione, rapiti dal gioco, saliti sulla loro barca di carta pesta, salpata l’ancora, partono per un breve viaggio sulla luna. Lì, nel silenzio della fantasia, i bambini esprimono le loro emozioni, felicità e voglia di rimanere in un mondo dove tutti si è uguali. Per la bambina il mondo ideale è la luna dove il silenzio è il posto magico per entrambe. Il bimbo invece nella sua “diversità” è felice del suo mondo, del pianeta terra, dove si riconosce come “speciale”.  Il cortometraggio “EartHirise” sottotitolato è proiettato insieme ad atri due “Anul“ di Cora Gasparotti e “Tranquillity Base” di Dania Mantese. I tre lavori premiati, sono proiettati prima di tutti i film della rassegna di Natale dedicata al tema “Luna” che si tiene alla Casa del Cinema già dal 25 dicembre 2018 fino al  6 gennaio 2019.

Massimiliano Crimi

Data: 29 dicembre 2018.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com