Somme destinate ai piccoli Comuni per tre progetti sul territorio. Citino: “Altomare si attivi per Rogliano”

CI SARANNO 19 milioni e 970 mila euro a disposizione degli enti locali della Calabria previsti nel piano di investimenti pubblici pensato per i Comuni inferiori ai 20 mila abitanti approvato nella Legge di Bilancio 2019. A Rogliano, cittadina del Savuto – nello specifico – andranno 70.000 euro. L’associazione “La Fontana” – all’indomani della notizia, tramite il suo presidente Leonardo Citino  (nella foto) lancia la proposta al primo cittadino Giovanni Altomare di come poter impiegare le somme assegnate. Riqualificare l’area parcheggio nei pressi del Comando Carabinieri in area sosta camper, la villetta in zona case popolari in area dog-park e, nei pressi di via Alcide De Gasperi, un piccolo parco avventura tra gli alberi. Tre piccoli progetti che porterebbero nuovo impulso al territorio dal punto di vista attrattivo-economico oltre che a riqualificare aeree parzialmente o del tutto abbandonate al degrado. “Rogliano, grazie all’area camper – fa sapere Citino – rientrerebbe nei tracciati del turismo itinerante nazionale ed internazionale, fornendo un servizio ai turisti provenienti da fuori regione sia nel periodo estivo che in quello invernale. Per l’aerea attrezzata riservata agli amici a quattro zampe e ai loro padroncini – ancora sui progetti proposti a sindaco di Rogliano – permetterebbe loro una più pacifica convivenza, la possibilità di scorrazzare in piena libertà e in un’area ben delimitata. Oltre che a non lasciare tracce del loro percorso sui marciapiedi pubblici – per quanto non siano già responsabili ed attenti i loro conduttori nel raccoglierli. Per il parco avventura, in piena collaborazione con le associazioni del territorio, regalare ai bambini una vera e propria area pensata a loro”. Ricordiamo che le somme verranno stanziate in un programma finanziario ben definito. Dal 10 gennaio le somme messe a disposizione dei Comuni permetteranno di concretizzare piccoli progetti che vanno dalla messa in sicurezza delle strade, scuole ed edifici pubblici e per il patrimonio comunale. Attenzione però ad uno dei vincoli imposti: i lavori dovranno partire entro il 15 maggio 2019 pena revoca del finanziamento. Impulso immediato agli investimenti nelle infrastrutture come nelle intenzioni del Governo centrale. Le risorse verranno stanziate per il 50% all’avvio dei lavori e per il restante 50% dopo l’invio del certificato di collaudo. Meccanismo di controllo importante stabilito per garantire sicurezza e regolarità degli interventi di riqualificazione urbana. “Ci si augura – conclude Citino – che Altomare e la sua Giunta non disperdano energie per poi perdere questa piccola ma importante opportunità cercando di inventarsi una nuova incompiuta. Il territorio di Rogliano, le aree bisognose d’intervento sono tante e necessitano di interventi urgenti. Ci mettiamo a disposizione, come sempre, anche dell’attuale compagine amministrativa per lavorare insieme, portando sul tavolo i nostri progetti già correlati di uno studio di fattibilità, purché le cose si facciano, Rogliano deve avere una possibilità, non bisogna sbagliare nessuna mossa”.

Massimiliano Crimi

Data: 05 gennaio 2019.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com