Parenti città sempre più smart. Installate le telecamere di video sorveglianza. Soddisfazione dell’Amministrazione Comunale

SONO quattordici gli “occhi” che scrutano Parenti. Telecamere di video sorveglianza installate in vari punti del borgo pre-silano per assicurare sicurezza sociale. Territorio comunale sotto continua osservazione per la tutela del cittadino, delle opere pubbliche e del tessuto economico. Un punto del programma elettorale che Donatella Deposito – attuale primo cittadino – ha realizzato con un attento lavoro di squadra: “siamo uno dei pochi Comuni a sud di Cosenza –  il primo nel Savuto –  che ha istallato il suo sistema di video sorveglianza comunale. Abbiamo operato con l’ausilio di esperti tenendo presente l’attuale legislazione e tutela della privacy. Siamo riusciti a rendere operativo un sistema di controllo e tutela di persone-cose ed ambiente”. “Il mio più sincero grazie – ha detto il sindaco – va alle forze dell’ordine e alla prefettura che non hanno mai lesinato ausilio ed operatività volte a concretizzare il nostro progetto”. Sulla stessa linea l’assessore vicesindaco Umberto Lucia e il consigliere Gianluigi Guarascio, coordinatori del progetto. Proprio quest’ultimo ha ribadito: “Parenti è un Comune tranquillo. Niente deve far pensare il contrario. L’istallazione dei sistemi d’osservazione elettronica è un primo passo per aumentare la qualità della vita dei nostri concittadini. Tant’altro può essere fatto, è nostro dovere da amministratori procedere a piccoli passi tramutabili in azioni concrete”.

Il sistema di videocamera fornisce operatività al settore di Polizia municipale così da avere una visione immediata di quanto accade nella cittadina. I filmati sono visionati anche a campione dagli organi competenti, nel caso in cui sia necessario verificare alcune segnalazioni. Ancora Guarascio: “tutela del cittadino ma anche deterrente – si spera –  contro l’abbandono indiscriminato e vandalico di rifiuti che si tramuta in inquinamento ambientale, degrado e danno estetico del nostro Comune”. Per il vicesindaco Lucia invece “il progetto del sistema di videosorveglianza, realizzato interamente con risorse di Bilancio, ha comportato non pochi problemi in fase di realizzazione in quanto, sottoposto a verifica preventiva della Commissione Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e nonostante la particolare conformazione orografica del nostro territorio, ha dovuto rispettare alcuni parametri perché tutto il sistema venisse realizzato a norma di legge. Vorrei ricordare che già da subito sono stati realizzati gli hot-spot comunali che consentono, in diverse aree del territorio comunale, l’accesso gratuito ad Internet da parte dei cittadini e degli ospiti che vorranno usufruirne. La prossima tappa sarà l’ampliamento della copertura internet su tutto il territorio, frazioni comprese, dal nostro piccolo paese fino a Bocca di Piazza”. Parenti è cosi il piccolo borgo sempre più smartCity della Valle del Savuto.

Massimiliano Crimi

Data: 13 gennaio 2019.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com