Rogliano. “Chiude l’Ufficio del Giudice di Pace”. Nota del gruppo Esserci per Fare: “il centrosinistra stacchi la spina”

“Game Over” è l’immagine che il gruppo “Esserci per Fare” ha postato nel tardo pomeriggio di ieri annunciando ai cittadini di Rogliano e a tutto il comprensorio la chiusura definitiva dell’Ufficio del Giudice di Pace (nella foto). “Ora a chi tocca?” Il prossimo servizio ad essere soppresso sarà la Compagnia dei Carabinieri? Cosi dal social l’ennesimo interrogativo rivolto all’Amministrazione comunale di Rogliano. “Il sindaco Altomare si prenda tutte le colpe di questo ennesimo schiaffo alla collettività, danno all’economia roglianese, isolamento frustrante per la moria di attività commerciali e disinteresse dell’utenza circostante” – cosi il consigliere comunale Cristina Guzzo a capo del gruppo civico. “Non elenchiamo tutte le sconfitte inflitte dall’incapacità amministrativa del centrosinistra perché sotto gli occhi di tutti. Chiediamo al segretario cittadino del Pd, in uno scatto d’orgoglio, di appartenenza al territorio, di staccare definitivamente la spina a chi vive alla giornata come la maggioranza amministrativa. Diversamente lo riterremo complice di questo complotto contro Rogliano”. Questo quanto nella nota di “Esserci per Fare”. L’Ufficio del Giudice di Pace, ricordiamo, è stato in molte occasioni dibattito tra le due fazioni opposte. Varie le proposte: dislocamento nella Casa Comunale. Ottimizzazione della spesa e gestione delle risorse impiegate. Centralità ad un servizio e relativa ricaduta positiva sull’economia locale. Ora l’allarme di soppressione della Compagnia Carabinieri, risulta ancor più preoccupante – se confermata. Tutele e controllo del territorio sono ad oggi – grazie alle Benemerita – uno dei fattore positivo che la Valle del Savuto può vantare, domani chissà.

Data: 27 gennaio 2019.

Fonte: Gruppo civico Esserci per Fare” Rogliano (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com