Eugenio Guarascio e Luca Gallo, i due presidenti originari del Savuto alla guida di Cosenza e Reggina *

* di Massimiliano CRIMI

Eugenio Guarascio, imprenditore, presidente del Cosenza Calcio. Con lui, il ritorno in B. Amato, fischiato, criticato, osannato, premiato, “salvatore della patria calcistica” di provincia. Stagione 2018/2019 alla ribalta della serie cadetta, “ci si augura”. Gli “esperti della panchina” difronte al bar di Guarascio ne tessono le lodi “stracciandosi le vesti contro blasfemi dell’ultimo secondo”. Questo è lo strano mondo del calcio. Sempre in Calabria, nel tallone d’Italia, un’altra storia si sta scrivendo. Luca Gallo è il neo presidente della Reggina 1914. Imprenditore proveniente dalla Capitale, atterrato nel mondo di Lega Pro con un volo linea. Così, ci ritroviamo a scrivere di un condottiero deciso, pronto, dalle spalle forti. Provvede Gallo a colmare il gap economico che vedeva in sofferenza la Società dello Stretto. Estingue debiti e paga gli stipendi. Subito una iniezione di positività con una buona campagna d’acquisti: strappa al Cosenza la punta Bachelet. A poche ore dalla conferenza stampa conquista tre punti contro la Viterbese Castrense. “Amuleto vincente, dottor Gallo”. Oggi ci piace raccontare questa storia: Guarascio-Gallo, il tandem del calcio calabrese. Per entrambi origini nel Savuto. Potremmo titolare: “qui cresciamo manager del calcio”. Eugenio Guarascio, classe 1954, originario di Parenti. Dalla pre Sila i primi passi per un lungo cammino di successi. Sorridente, disponibile. Luca Gallo, romano di Primavalle, nato nel 1970, figlio di Egidio, roglianese doc, vicoli e strade cittadine percorse per afferrare un sogno in più: esserci al momento giusto. “Il Savuto porta bene, anzi porta presidenti”. Un sottilissimo filo che li lega e che ci piace rimarcare. Ora tocca vincere.

Data: 13 febbraio 2019.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com