Casali del Manco. Furto aggravato di energia elettrica, in manette un trentaduenne del posto

La scorsa sera, i Carabinieri della Stazione di Casali del Manco hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione disposto dal Tribunale di Sorveglianza di Cosenza nei confronti di L.F., 32enne Casalino, già detenuto in regime di detenzione domiciliare. L’uomo era stato denunciato tre giorni fa per furto aggravato di energia elettrica.

Nell’ambito di un controllo sui soggetti sottoposti alla detenzione domiciliare, i carabinieri, insospettiti dalla presenza di un grosso frigorifero “Algida” all’interno del garage dell’abitazione dell’uomo, scoprivano un vero e proprio bypass che, tramite un filo di alimentazione, si allacciava direttamente alla centralina dell’Enel posta subito fuori le mura della casa, senza l’utilizzo di un contatore. Il furto di energia elettrica è stato quantificato, grazie al prezioso supporto del personale specializzato dell’Enel intervenuto sul posto che procedeva tra l’altro a rimuovere le manomissioni ed ad definire in ben 3.600 € il danno arrecato all’ente solo negli ultimi cinque anni. Da qui la segnalazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza, per il reato di furto continuato.  La scorsa sera i Carabinieri, su disposizione della stessa Autorità Giudiziaria, dopo aver espletato tutti gli accertamenti del caso traducevano l’arrestato presso la casa circondariale di Cosenza “Sergio Cosmai”.

Data: 24 febbraio 2019.

Fonte: Legione Carabinieri Calabria – Compagnia di Cosenza.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com