Copertura in eternit dei fabbricati in gestione a Ferrovie della Calabria, Un’Altra Rogliano sollecita sopralluoghi degli organi competenti

“COME vi avevamo annunciato in questi giorni abbiamo rinviato agli organi competenti (Comune, Ferrovie della Calabria, ASL, Comando dei Carabinieri, Dipartimento Salute e Lavori Pubblici della Regione Calabria e Noe di Catanzaro) segnalazione in merito al possibile deterioramento della copertura in amianto presso la Stazione Ferroviaria di Rogliano (Cs) sita in via Stazione.

Tale composto, com’è noto, comporta un forte rischio per la salute dei cittadini in special modo se le strutture sono danneggiate o deteriorate: le fibre che lo compongono, più sottili di un capello umano, possono essere inalate e danneggiare le cellule mesoteliali provocando, in alcuni casi, il cancro della pleura o il mesotelioma. La legge 257 del 1992 obbliga a verificare la presenza di amianto negli edifici pubblici. Dalle foto (in possesso al gruppo, ndr) si può supporre che lo stato delle strutture di eternit non siano integre e quindi potrebbero essere di nocumento per la salute pubblica. Per questi motivi il nostro gruppo, rappresentato dal dottor Mario Buffone, chiede agli organi competenti di effettuare nei tempi più ristretti possibili gli opportuni sopralluoghi ed indagini per predisporre le eventuali opere di messa in sicurezza considerando che sul sito insistono numerose abitazioni civili oltre che la stessa strada ospita il mercato domenicale con notevole afflusso di cittadini provenienti da tutti i paesi limitrofi.

Rimarcando la estrema delicatezza della questione per i motivi su citati il Gruppo “Un’altra Rogliano” confida in un rapido riscontro, riservandosi, in caso di non adeguate e celeri riposte di percorrere qualsiasi altra azione atta a tutelare la salute pubblica”.

Data: 11 marzo 2019.

Fonte: Gruppo “Un’Altra Rogliano” – Rogliano (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com