Rogliano, riconoscimento ad Assunta Canino per l’impegno a favore dei disabili

La Giornata Internazionale della Donna è occasione per ricordare conquiste culturali e sottolineare l’indignazione contro ogni sopruso e violenza. A Santo Stefano di Rogliano, l’8 marzo è stata installata una “Panchina Rossa”. A Rogliano, presso la sala consiliare, la ricorrenza è stata celebrata con un tema ricco di spunti e riflessioni: “La donna nel sociale”. Il primo cittadino Giovanni Altomare, a nome della città, ha conferito ad Assunta Canino un riconoscimento per il trentennale impegno al fianco dei disabili. Il centro “Dopo di Noi” – per l’intera area – è un riferimento quotidiano in rapporto alle problematiche, anche gravi dell’handicap. Un pool di professionisti vi lavora con dedizione per migliorare la qualità della vita e integrare socialmente. Antonio Simarco delegato alla Cultura, i ragazzi del Servizio civile, Concetta Rota e Eugenia Maria Gallo, hanno approfondito il tema facendo emergere il ruolo importante della donna nella collettività per il territorio. La Pro Loco di Rogliano ha partecipato all’evento con l’iniziativa: “Una gardenia e un’ortensia”. Due fiori che rappresentano il doppio impegno AISM al fianco delle persone affette da sclerosi multipla, la ricerca e l’assistenza. Una delle più comuni malattie che aggredisce il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale)e che vede, tra i soggetti più colpiti, proprio le donne. Che servano queste iniziative ad amplificare messaggi positivi contro ignoranza e disattenzione, veicolare interesse a favore di quanti hanno diritto a sorridere, vivere, gioire, mettersi alla prova e contribuire alla crescita della società.

Massimiliano Crimi

Data: 27 marzo 2019.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com