Coldiretti Calabria condanna il vile e criminale atto subito dalla società Ecotouring Costa Viola. “Azione gravissima e inaccettabile”

La Coldiretti Calabria condanna il vile e criminale atto subito dalla società “Ecotouring Costa Viola” alla quale sono stati bruciati due pulmini a Villa San Giovanni (Rc) ed esprime solidarietà e vicinanza a tutti i soci. “E’ una azione intimidatoria gravissima, inaccettabile e intollerabile – dichiara Francesco Cosentini direttore di Coldiretti Calabria –  che colpisce una società con la quale tra l’altro collabora il dott. Rosario Previtera, un professionista stimato, agronomo ed esperto di sviluppo locale fortemente impegnato nel territorio in particolare a promuovere la Costa Viola, caratterizzata dal tipico paesaggio viticolo-terrazzato tra Palmi, Seminara, Bagnara Calabra, Scilla, Villa San Giovanni, dove si  pratica ancora la storica “viticoltura eroica” che consente la manutenzione dei secolari muri a secco in pietra, che ne determinano l’assetto idrogeologico e ne rendono le pendici stabili. Previtera è anche presidente della rete LYKION” per la filiera multiregionale del Goji Italiano che produce e distribuisce le preziose bacche rosse fresche e bio. L’attività della società che si dedica al turismo sostenibile – aggiunge – si riversa anche sul tessuto imprenditoriale e sull’economia del territorio.”. Chi compie questi crimini – conclude Coldiretti – deve essere isolato da tutti perché oltre a compromettere iniziative, progetti e studi che mirano a sensibilizzare le comunità locali a una progettualità condivisa per attrarre turisti  e creare sviluppo e crescita produce un indubbio e pericoloso vulnus ad una intera regione cosa  – è l’amaro commento – di cui non abbiamo proprio bisogno!

Data: 19 aprile 2019.

Fonte: Coldiretti Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com