Altomare: “prioritario affrontare la problematica legata ai pensionamenti del personale del Santa Barbara”

“DEVO rilevare che si avvicinano i pensionamenti di numerosi operatori attualmente in servizio presso i reparti di Medicina, Pneumologia – Lungodegenza dell’ospedale “Santa Barbara” di Rogliano e che, ad oggi, non è stato adottato alcun provvedimento destinato a far fronte ad una difficile situazione di carenza d’organico. Non sfugge ad alcuno che, in presenza di ulteriore inerzia sin qui giustificata dalla fase dei commissariamenti, il Presidio potrebbe cadere in uno stato di gravi crisi con conseguenze, altrettanto gravi, nella erogazione dei suoi servizi. In numerosi incontri formali e informali, ho ripetutamente esposto alle competenze di vertice dell’Azienda ospedaliera di Cosenza la necessità di correre per tempo ai ripari al fine di scongiurare rischi di soppressione dei servizi e di rallentamento o di riconsiderazione dei piani di potenziamento già previsti per lo stesso presidio. Ad oggi, devo notare, con viva preoccupazione, che non ci sono stati interventi tali da garantire l’efficienza delle unità operative e dei servizi di un presidio storicamente noto per livelli di produttività superiori alla media, qualità di prestazioni e, caso raro per la Sanità calabrese, soddisfazione dell’utenza. Nel contempo, registro iniziative, come quella assunta dal consigliere provinciale Graziano Di Natale, che ha convocato per domani venerdì una riunione di sindaci per sollecitare il ripristino del Pronto soccorso. L’idea è apprezzabilissima, ma oggi, assolutamente  fuori contesto. Per questo motivo, mi corre l’obbligo di far presente che assume urgenza prioritaria la problematica legata ai pensionamenti, risolta la quale sarà possibile affrontare i temi del potenziamento e del ruolo del presidio. In questo senso, mentre chiedo unità di intenti e di azione politica, formulo un appello alle istituzioni, a partire da quelle locali rappresentate dai Sindaci del Savuto, allo stesso consigliere Di Natale, ai consiglieri regionali e ai parlamentari calabresi affinché, nell’interesse del sistema ospedaliero regionale e di quello aziendale, l’annosa problematica dell’ospedale “Santa Barbara” venga finalmente affrontata e risolta con il massimo vigore nel quadro delle necessarie interlocuzioni con l’Ufficio del Commissario”.  Così, in una nota, il sindaco di Rogliano, Giovanni Altomare, a proposito dei pensionamenti che hanno riguardato (e che riguarderanno) il personale  in rapporto al programma di rilancio del nosocomio del Savuto.

Data: 09 maggio 2019.

Fonte: Comune di Rogliano (Cosenza).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com