Comitato Precari Storici Calabresi: “trovare soluzione definitiva alla vertenza prima del voto delle Europee”

Il Comitato Precari Storici Calabresi esprime soddisfazione per l’avvenuta emanazione, da parte della Giunta regionale, dell’atto che sancisce la storicizzazione dei fondi per la stabilizzazione del personale ex Lsu-Lpu in servizio presso gli enti locali calabresi. Preme tuttavia ricordare che il provvedimento avrà effetto previa ratifica del Consiglio regionale e che il processo di assunzione definitiva di tutti i lavoratori potrà avvenire (solo) in presenza di indicazioni legislative concomitanti, da parte del Governo nazionale, che contemplino risorse e deroghe per la parte di competenza. Non bisogna pertanto confondere i buoni propositi con la risoluzione della vertenza, soprattutto in campagna elettorale. Istituzioni, forze politiche e rappresentanti sindacali hanno il dovere, infatti, di interagire e favorire la strada della concretezza per trovare una soluzione, peraltro non troppo difficile, e porre fine ad una situazione paradossale e vergognosa che si protrae da oltre venti anni. Serve una svolta! I precari calabresi attendono quel cambiamento annunciato e mai posto in essere dalla politica. Proprio in virtù di tale auspicio, ricordando che la scadenza dei contratti al 31 ottobre 2019 non è poi così troppo lontana, questo Comitato (facendosi portavoce delle istanze di Comparto) ha intenzione di determinarsi puntando sul confronto, sulla coesione e, soprattutto, sulla condivisione di scelte e riferimenti avendo come riferimento la legalità, il diritto al lavoro, la dignità e il senso della giustizia.

Data: 09 maggio 2019.

Fonte: Comitato Precari Storici Calabresi.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com