Presidio ospedaliero Santa Barbara, pensionamenti tra i dipendenti condizionano i tempi di attesa al Centro Unico di Prenotazione (Cup)

UNA RONDINE non fa primavera. L’espressione è tutto sommato giusta se accostata alle novità relative alla riattivazione dell’ambulatorio di Endoscopia digestiva presso l’Unità operativa semplice di Medicina Interna del presidio ospedaliero “Santa Barbara” di Rogliano in rapporto alle attese dell’utenza, piuttosto lunghe, al Centro Unico di Prenotazione e, più in generale ai programmi di riordino del nosocomio. Sono bastati due pensionamenti nel personale dipendente per condizionare le attività di sportello peraltro fondamentali per la fruizione delle prestazioni ambulatoriali all’interno dell’Ospedale. Ad oggi, infatti, i risultati del Cup in termini di risposta all’utenza si devono, soprattutto, allo spirito di abnegazione del personale che ha fatto del proprio lavoro una sorta di missione per disponibilità ed intensità di impegno. I posti rimasti vacanti non sono stati (ancora) coperti e le prospettive non sarebbero delle migliori anche per altri servizi se è vero che altri impiegati sono destinati ad andare in quiescenza.

Gaspare Stumpo

Data: 09 maggio 2019.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com