Si chiude in Sicilia una stagione ricca di soddisfazioni per l’Asd Rogliano, l’accademy dei giovani campioni del Savuto

SI CHIUDERÀ’ con la trasferta in Sicilia una stagione ricca di soddisfazioni per il team dell’ASD Rogliano 1948. Dal 5 al 7 luglio i gruppi Esordienti 2007 e Primi calci 2010 parteciperanno al torneo Etna cup a Mascalucia. Un anno intenso, fatto di allenamenti, trasferte e tanti momenti da incorniciare per risultati ed esperienza. Proprio nelle scorse settimane la categoria Esordienti è salita sul podio del torneo San Francesco di Paola. I ragazzi capitanati dall’indomabile Matteo Dodaro e sotto la guida di mister Antonello Caputo hanno sbaragliato la concorrenza di tantissime scuole calcio blasonate dando spazio, solo sul finale, alla formazione del Messina. Nelle parole di Francesco Citino, presidente del gruppo rossonero si registra il giusto entusiasmo e il sentirsi pronti a “guardare” alla prossima stagione con serenità per obiettivi e crescita. Intervenuto ai margini di ArteCiboTurismo manifestazione che si è svolta domenica scorsa a Rogliano, Citino ha dato la notizia della firma per un nuovo sodalizio con una società di seria A. Accordo che verrà ratificato nei prossimi giorni e che darà supporto e nuove opportunità ai calciatori in erba della Valle del Savuto. Dello stesso parere Talarico, Loria e Palazzo dirigenti dell’Accademy Rogliano 1948 che parlano del cammino intrapreso con fierezza. Una stagione dietro l’altra che fa registrare maturità e crescita nel gruppo dei piccoli calciatori, tanta voglia di fare squadra. “Lo sport se vissuto con il giusto spirito, affiancato alla prima palestra che è la scuola – potrà solo giovare ai ragazzi allontanandoli da distrazioni moderne e nocive”. Ed ancora la società nella nota diffusa: “ci teniamo che chi entra a far parte della nostra società, che siano calciatori, genitori, dirigenti tengano ben presente che, l’unico obiettivo per i ragazzi per ora è divertirsi, vivere nuove esperienze e sentirsi appagati per ogni momento della loro vita sportiva. Tornare stanchi a casa ma, sorridenti e pronti ad un nuovo domani, può solo giovare alla loro crescita. Siamo pienamente convinti che campioni si diventa con umiltà sia nello sport come nella vita lavorativa. I nostri ragazzi saranno pronti, nel loro radioso futuro a nuove sfide, spetta a noi saperli accompagnare“.

Massimiliano Crimi 

Data: 03 luglio 2019.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com