Un Grest all’insegna delle belle storie. Bianchi, conclusa l’esperienza 2019

“La bella storia” tema del Grest 2019 è finita. Con la celebrazione della Santa Messa presso l’oratorio “San Domenico Savio” per i circa settanta bambini della Pastorale Bianchi-Colosimi è terminato il percorso durato due settimane. Interessante l’attività proposta sul tema “La bella storia” attraverso cui don Giuseppe Trotta, sostenuto da Suor Luisa e Suor Elena e con l’aiuto di un nutrito gruppo di animatori, ha saputo catturare l’interesse dei bambini. La storia di Pinocchio è stato il filo conduttore che ha fatto dimenticare gli strumenti tecnologici. Tra le “belle storie” quella raccontata da Saverio Bianco, secondo posto alla Fat bike in Lapponia, gara di 66 Km percorsi in 6 ore e 20 minuti. Il giovane biancaro ha testimoniato come le cose belle possono sempre partire da un cuore che desidera, che sogna mete alte, e dai luoghi semplici e genuini com’è la nostra terra. “Ogni uomo che nasce sulla terra – hanno spiegato gli organizzatori – riceve una missione speciale: fare della propria vita una storia, d’amore”. Non è mancata l’intervista al sindaco di Pasquale Taverna. Con “Salviamo una persona” invece i bambini davanti ad una piscina con un retino hanno recuperato una barca e salvato simbolicamente la vita di un bambino. “Gioco” che ha sottolineato l’importanza dell’umanità, della solidarietà e dell’accoglienza. E ancora, “Vocazione” a fare giochi di prestigio simpaticamente dimostrata da un gruppo di ragazzi. Unanime il giudizio dei genitori che ritengono il Grest un’opportunità per far crescere i propri figli in un clima sereno e divertente. Formare i ragazzi dal punto di vista umano e cristiano. Occasione per gli animatori per regalare il loro tempo, e per fare crescere una Comunità puntando sui giovani, forse più capaci al dialogo rispetto agli adulti e desiderosi di scoprire le belle storie.

Data: 29 luglio 2019.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com