Presidio ospedaliero Santa Barbara, la Conferenza dei Sindaci del Savuto si rivolge al Ministro della Salute, Giulia Grillo

SI E’ TENUTA ieri, nella sala del Consiglio comunale di Rogliano, la Conferenza dei Sindaci del Savuto con ordine del giorno: “Carenza personale all’Ospedale “Santa Barbara”. Emergenza venutasi a determinare nel nosocomio cittadino a seguito della quiescenza di personale nei reparti e servizi; problematica acuita ancor più in prossimità delle ferie estive. I 18 primi cittadini al termine dell’incontro, dopo numerosi interventi – tutti volti a sottolineare l’importanza del presidio per l’intera collettività – hanno redatto un documento indirizzato al Ministro alla Salute, Giulia Grillo. Nelle premesse è toccato a Giovanni Altomare, sindaco di Rogliano, sottolineare i vari solleciti che nell’ultimo semestre sono stati rivolti dalla sua Amministrazione ai vertici dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza. Come si legge nel documento l’invito all’A.O. è stato rivolto nella direzione di adeguati provvedimenti sia all’impiego di personale presso il presidio locale che all’avvio di un piano di riqualificazione e rilancio del “Santa Barbara”. Definita anche l’area geografica – il tutto per rimarcare la strategica posizione – che vede l’ospedale di Rogliano al centro di una vasta zona montana lungo la fascia presilana sud-cosentina e, perciò, da considerare di indispensabile ausilio alla rete ospedaliera aziendale. “Nelle stesse circostanze – integralmente dal documento – le istanze motivate dal sindaco di Rogliano non hanno mai avuto controdeduzioni di alcun genere, ottenendo, anzi, le più ampie rassicurazioni circa l’adozione e l’attuazione di deliberazioni risolutive”. Premesse utili a chi andrà a leggere il documento in rapporto all’urgenza in quanto l’attenzione dovuta al “Santa Barbara“non è da leggere in forma strettamente affettiva dei sindaci e collettività residente ma, di più importante disegno per una giusta sanità provinciale. Ad oggi le varie istanze e le giuste aspettative non hanno trovato alcun riscontro anzi, come constatato dai sindaci “… alla luce dei recenti cambiamenti posti in essere dal Governo, appare difficile individuare con esattezza gli interlocutori istituzionali ai quali rivolgere le istanze e le preoccupazioni in precedenza evidenziate”. Il documemnto si chiude con un appello accorato circa i punti fondamentali per il Savuto. “Al Ministro della Salute – si legge – di definire con urgenza le procedure finalizzate alla nomina dei direttori generali delle Aziende sanitaria e ospedaliera di Cosenza con i quali la Conferenza dei Sindaci possa interfacciarsi per risolvere con urgenza l’emergenza della carenza di personale attualmente in atto a presso i presidi aziendali compreso il “Santa Barbara”; avviare una seria ed approfondita discussione in un quadro di scelte strategiche destinate a ridisegnare, in maniera definitiva il ruolo del “Santa Barbara” – storicamente distintosi per erogazione di buona sanità – all’interno dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza. Firmatari i sindaci di: Rogliano, Altilia, Bianchi, Belsito, Carpanzano, Colosimi, Figline Vigliaturo, Grimaldi, Malito, Mangone, Marzi, Panettieri, Parenti, Paterno Calabro, Pedivigliano, Piane Crati, Scigliano, Santo Stefano di Rogliano.

Massimiliano Crimi

Data: 01 agosto 2019.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com