La “Sagra della Patata” tra i grandi eventi gastronomici calabresi. La sindaca di Parenti: “lavoriamo per la quarantesima edizione”.

LA TRENTANOVESIMA “Sagra della Patata” – da poco terminata a Bocca di Piazza, Parenti – ha ancora una volta calamitato l’interesse turistico con numeri importanti (oltre quindicimila le presenze). Attenzione dei visitatori a conferma che la macchina organizzativa dell’Amministrazione Deposito ha funzionato perché capace di promuovere, garantire continuità all’evento, gettare le basi per nuove collaborazioni. La Sagra della Patata è “per merito” vetrina importante per il comparto agricolo locale per quanto concerne il panorama regionale e oltre. Si guarda così alla prossima edizione, quaranta le candeline che verranno spente il prossimo agosto, nella piena convinzione che l’altopiano silano ha le carte in regola per essere la location di una della più grandi sagre del tubero calabrese. Nell’incontro-convegno tenutosi durante la quattro giorni in Sila, sono state gettate le basi per riconoscere la “patata di Parenti” nei prodotti DE.C.O (Denominazione Comunale d’Origine), coinvolgere il comparto scuola nella realizzazione di un nuovo logo per questo importante compleanno, portare tra i banchi consigli per una sana e corretta alimentazione, essere momento d’informazione-sensibilizzazione. Occasione questa anche per il Gal Savuto, Serre Cosentine, che tramite lo stesso presidente intervenuto all’incontro accompagnato da direttore della società consortile, ha illustrato bandi e i progetti per l’Agricoltura. Musica, isola ecologica, volontari ben dislocati a supporto dei visitatori, stand di ogni genere per qualsivoglia desiderio culinario, spazi per i bambini oltre alla meravigliosa cornice naturale tra campi e boschi hanno risposto bene ad ogni esigenza del turista. Soddisfazione del primo cittadino Donatella Deposito: “Siamo stremati ma felici, un grande evento come la sagra della patata ha bisogno di tutte le energie possibili, le attenzioni del caso, una squadra pronta ad ogni necessità-chiamata. Il team organizzativo ha saputo operare, nella fase di preparazione all’evento quanto nella quattro giorni di festa. La promozione e valorizzazione del territorio, la sinergia tra Imprenditoria e Amministrazione, l’attenzione verso il prodotto locale, il saper accogliere il turista sono i tasselli di questo grande macchina organizzativa. Guardiamo ora alla prossima edizione, per una vera e propria sagra, c’è tanto da lavorare. Rimbocchiamoci le maniche, Parenti è pronta”.

Massimiliano Crimi

Data: 29 agosto 2019.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com